Australia, politica monetaria resta impostata alla cautela

20 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’Australia mantiene una politica monetaria pressoché stabile, a causa delle incertezze sulle dinamiche della ripresa economica mondiale. La conferma arriva dalle Minutes dell’ultimo incontro di politica monetaria della Reserve Bank of Australia, che confermano tassi sostanzialmente invariati al 4,5%. Fra gli elementi di incertezza c’è quello relativo all’instabilità dei mercati finanziari, connesso con la crisi del debito europea. Poi, la questione riguarda l’outlook di medio periodo sull’inflazione, che determinerà il timing di eventuali ritocchi al rialzo dei tassi. Per il momento l’inflazione resta al di sotto del target del 3%, un livello che non fa emergere l’urgenza di misure restrittive.