Apparecchio collegato a smartphone scopre virus Hiv in pochi minuti

5 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La tecnologia è stata messa a punto negli Stati Uniti e si preannuncia come rivoluzionaria nell’ambito della prevenzione dell’Hiv. Un gruppo di ricercatori della Columbia University ha sviluppato un apparecchio che può essere collegato a uno smartphone e utilizzato in pochi minuti per diagnosticare il virus dell’Hiv e la sifilide.

Secondo quanto riporta la rivista Science Daily, bastano solo 15 minuti per individuare i marker di queste malattie infettive da una goccia di sangue. Il kit, ad un costo di 34 dollari, è in grado di replicare le analisi compiute dai laboratori con apparecchi scientifici costosissimi.

L’utilizzo del kit potrebbe risultare particolarmente importante nelle aree più povere e remote dell’Africa e dell’Asia rurale, dove le malattie sessualmente trasmissibili sono tra le principali cause di morte. (mt)