Antropologia ed economia sociale, l’algoritmo vincente

27 Aprile 2017, di Alberto Branchetti

(WSI) Pistoia – 27 aprile 2017 – Presso il Palazzo De Rossi di Pistoia, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, si è svolta la presentazione dell’ottava edizione PISTOIA – DIALOGHI SULL’UOMO, il festival di antropologia del contemporaneo dedicato a “La cultura ci rende umani. Movimenti, diversità e scambi”.

Il programma riveste un’importanza maggiore rispetto le scorse edizioni per la nomina di Pistoia a Capitale Italiana della Cultura 2017.

Ha introdotto la presentazione il Dott. Luca Iozzelli, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia che promuove I Dialoghi assieme al Comune di Pistoia.

Iozzelli ha parlato del grande lavoro svolto da I Dialoghi in questi otto anni e dalla sua ideatrice e direttrice, Giulia Cogli, sottolineando l’importanza di fare cultura usando un “taglio antropologico” per diffondere la conoscenza sull’uomo e la sua vita analizzata nei diversi contesti sociali e storici.

I Dialoghicontribuiscono a diffondere la cultura non soltanto, (continua Iozzelli), nella nostra Provincia e nella nostra Regione ma anche a livello Nazionale e Internazionale ne sono testimoni i numeri di questi anni: 200 appuntamenti culturali; 215 relatori italiani e internazionali; 15.000 studenti “raggiunti” nelle scuole; 110.000 presenze nelle scorse sette edizioni; 21.698 followers e 23.000 visitatori unici.

Una menzione speciale è stata fatta a tutti i volontari che con la loro opera e passione hanno aiutato per la buona riuscita della Manifestazione; segno che la cultura riesce sempre ad attrarre e ad essere la colonna portante di ogni società.

Il Dott. Luca Iozzelli ha comunicato che con questa edizione vedrà inaugurato il Premio Internazionale Dialoghi sull’Uomo che sarà conferito per l’impegno, il pensiero e l’opera per lo sviluppo delle relazioni umane a David Grossman.

Giulia Cogli, ideatrice e direttrice de I Dialoghi, ha presentato il programma delle tre giornate del  26, 27 e 28 maggio 2017 che potrete trovare sul nuovo sito internet www.dialoghisulluomo.it.

Il Sindaco di Pistoia Samuele Bertinelli ha rimarcato l’importanza de I Dialoghi nel panorama culturale italiano ed internazionale, ed  ha descritto le iniziative che il Comune  ha inserito nel programma  per Pistoia Capitale della Cultura 2017.

I Dialoghi sull’Uomo non è soltanto un festival della cultura che accomuna “tutto” sotto una visione antropologica, ma è molto di più.

Questa edizione “la cultura ci rende umani. Movimenti, diversità e scambi” con il suo programma e con i suoi relatori offre un “mezzo”, per comprendere il mondo che ci circonda e per capire meglio noi stessi ed il “contesto” in cui viviamo.

Questo “percorso” , in apparenza soltanto sociale/umanistico, serve anche per comprendere i processi economici e sociali meglio di qualsiasi dato “ISTAT/ EUROSTAT”.

I Dialoghi mette al centro del “sistema” l’uomo con la sua forza e le sue debolezze e traccia  la strada diritta e certa della cultura, della diffusione della “conoscenza”. La  cultura “buona” che serve a far pensare, riflettere e compiere le scelte giuste per il nostro futuro.

L’antropologia è una scienza che dovrebbe essere studiata assieme alla matematica, è una scienza utile per compiere scelte di economia sociale. Scelte dove i numeri e le statistiche camminano assieme all’uomo e all’umanità.

La macro economia e l’economia-sociale affondano le loro radici nella “conoscenza dell’uomo”,  Pistoia-I Dialoghi sull’uomo offre un “contributo” anche in questi settori che apparentemente potrebbero sembrare molto distanti.

Le “scelte” economiche e macro economiche non avrebbero senso se “mancasse” una profonda conoscenza del “mondo” da cui veniamo e da quello su cui “camminiamo”.