Analista: Apple giù del 25% nel 2019 ma c’è una possibilità di salvezza

27 Dicembre 2018, di Alessandra Caparello

È stato un anno difficile per i grandi titoli tecnologici, con gli scandali sulla privacy, prezzi dei chip in calo e vendite stagnanti di smartphone. Il rallentamento della crescita economica cinese e la continua guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina hanno messo Apple in difficoltà con le azioni del colosso di Cupertino calate del 7% da un anno all’altro con il Nasdaq che ha segnato il suo anno peggiore dal 2008.

Ma nel 2019 le cose potrebbero ancora peggiorare e il titolo Apple potrebbe diminuire del 25%. A dirlo Pelham Smithers, della Pelham Smithers Associates, alla CNBC.

“Con la causa con Qualcomm, l’esaurimento degli smartphone e le preoccupazioni commerciali, potremmo facilmente testare minimi storici, che significherebbe fino al 25 per cento in meno”.

Ma nonostante il calo ci potrà essere anche una” rara opportunità di acquisto”, così Smithers, aggiungendo che l’opportunità potrebbe presentarsi più avanti nel 2019 o addirittura nel 2020. Sarà allora che Apple prevede di introdurre i suoi telefoni 5G. Il grande test per Apple arriverà con il lancio di 5G, tecnologia che promette di rivoluzionare Internet, consentendo connessioni più veloci e riducendo il ritardo nella comunicazione tra i dispositivi.

“In sostanza Apple è un’azienda di soluzioni per i consumatori, e il primo passo verso questo obiettivo è l’hardware. Così, mentre ci muoviamo nell’era dei 5G, è l’efficacia dei telefoni cellulari, dei loro tablet in questo ambiente, sia dal punto di vista dell’impresa che dal punto di vista del consumatore che sarà fondamentale”.

Intanto China Times afferma che la Apple starebbe lavorando a una nuova linea di tablet economici in arrivo il prossimo anno.