Analisi Fondamentale o Analisi Tecnica?

12 Maggio 2017, di Simone Rubessi

Analisi Fondamentale o Analisi Tecnica ?

Molti mi chiedono se sia più efficace l’analisi tecnica o l’analisi fondamentale, quale utilizzare per essere profittevoli sui mercati.

Ed io puntualmente sorrido rispondendo “nessuna delle due”.

Prima di dare una completa risposta a questa domanda premetto che,  a mio avviso, chi si pone la domanda è già un passo avanti rispetto a chi è fermo sulle sue convinzioni, ciò perché in Borsa non esistono posizioni ferme, non esiste una formula magica, non esiste un sistema “infallibile” e soprattutto ciò che fino a ieri era da domani potrebbe non essere più.

Per mia natura tendo a credere solo a ciò che effettivamente produce dei risultati a prescindere dalle “mie convinzioni” o da quelle altrui,  perché attraverso l’analisi quantitativa ho appreso che spesso ciò di cui sei convinto si rileva un fiasco e al contrario ciò su cui non contavi è stato un successo.

Detto ciò non posso che rispondere in un modo alla iniziale domanda, ossia: sono da usare assieme senza sopravvalutare e sotto valutare nessuna delle due.

Saper usare entrambe le analisi da un vantaggio notevole al Trader per una serie di motivi:

  • nessuna delle due è infallibile
  • per tale motivo quando entrambe danno la stessa informazione le probabilità di successo salgono esponenzialmente

Come sempre porto un esempio che è meglio di tante parole, inizio con la curva dei tassi, sapendo che i convinti dell’analisi fondamentale sostengono (con ragione) che dai tassi inizia tutto , vero dico io …  ma anche loro sbagliano.

Ecco un esempio di errore osservando la curva dei tassi negli ultimi anni si può vedere che su cinque segnali uno e stato decisamente errato e non di poco visto che il segnale Buy è scattato esattamente sul massimo dei prezzi.

Questo errore utilizzando, ad esempio, l’analisi ciclica poteva facilmente essere evitato, infatti affiancando l’indicatore di ciclo alla curva dei tassi, rilevando un ciclo dei prezzi sul massimo  personalmente quell’ operazione non l’ho fatta,  al contrario l’ultima segnale della curva dei tassi , relazionata ad un minimo del ciclo ha dato notevole soddisfazione.

Credo di aver risposto alla domanda con un esempio “incontestabile” che spero possa essere apprezzato dagli amanti di entrambe le correnti.

Personalmente sviluppando  il sito  Rating&Consulting  ho voluto rendere accessibili tutte e due queste metodologie di analisi al fine di dare un servizio completo ed efficace a coloro che vorranno sfruttarlo.

Approfitta della nostra offerta promozionale all-inclusive, è inoltre attivabile gratuitamente la versione demo della durata di un mese senza vincoli di rinnovo. Essa comprende tutti i servizi disponibili sul sito e 25 corsi di formazione inclusi nella promozione di RatingConsulting.eu.

http://www.ratingconsulting.eu/home/services/attiva-la-prova-gratuita?p=3&t=ott2016