Amiral Gestion porta in Italia il suo approccio value investing

9 Luglio 2018, di Alessandro Piu

Si è presentata alla stampa italiana Amiral Gestion, fondata a Parigi nel 2003. I suoi prodotti sono in approvazione per la commercializzazione in Italia

Amiral Gestion è pronta a sbarcare in Italia con i suoi fondi d’investimento, attualmente in procinto di ricevere l’autorizzazione per essere commercializzati nel Belpaese. Perché la società di asset management francese da 4,2 miliardi di euro masse in gestione ha deciso di entrare proprio ora?

“Non c’è un perché, sentivo che era il momento di farlo”.

Così Francois Badelon (nella foto), fondatore e presidente di Amiral Gestion ha risposto alla domanda posta da un giornalista durante la presentazione alla stampa italiana. In realtà di motivi per entrare in Italia ha un forte legame con la filosofia “value” di investimento del gruppo, che punta a sfruttare le inefficienze dei mercati. Una strategia che in Italia è ancora poco sviluppata. Dunque è il momento giusto per entrare e sfruttare questo vantaggio perché, ha commentato Badelon:

“Se possibile è molto meglio evitare la competizione”.

Non per timore ma per non complicarsi la vita inutilmente.

La filosofia di gestione di Amiral è semplice tanto quanto il pensiero del suo presidente. Analizzare in maniera approfondita le singole società calcolandone il valore intrinseco tramite l’attenta analisi del team di gestione e investire solo in limitate occasioni. Le valutazioni si basano su previsioni prudenti e sulla ricerca di un ampio margine tra valore intrinseco e prezzi di mercato, indipendentemente da oscillazioni del mercato, trend macroeconomici e mode.

“Il nostro obiettivo primario – ha spiegato Francisco Rodriguez D’Achille, head of Intitutional business development – è quello di generare alpha costante nel lungo termine”.

La società adotta un processo che prevede una suddivisione dei portafogli di investimento in subportafogli. Riprende D’Achille:

“Unita alla nostra struttura di partnership e a un team di investimento molto ampio (25 tra analisti e gestori ndr) ci ha garantito la flessibilità necessaria per affrontare lo scenario che ha caratterizzato i mercati finanziari negli ultimi anni”.

Ho fondato Amiral Gestion nel 2003 – ha spiegato Badelon – e da allora abbiamo sempre cercato di collaborare con i migliori professionisti del settore. È una sfida che non finisce mai e lavoriamo ogni giorno con un team di comprovata esperienza per offrire un importante valore aggiunto ai clienti e raggiungere ottimi risultati”.

E dopo l’Italia? I prossimi passi potrebbero essere Cina e Giappone, comunque sia in Asia, alla quale secondo Badelon appartiene il futuro. Tanto da essercisi trasferito a vivere e aprire una sede, la terza dopo quella originaria di Parigi e quella di Madrid.