Alzheimer: entro 2 anni sarà possibile prevenirlo

8 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Gli scienziati del King’s College di Londra hanno annunciato un importante scoperta riguardo la cura dell’Alzheimer.

Il Telegraph che riporta la notizia, ha scritto che la ricerca, in collaborazione con la società inglese Proteome Sciences, ha portato ad un sorprendente risultato dopo 10 anni di studio.

Un nuovo esame del sangue sarebbe infatti in grado di prevedere l’insorgenza della malattia con almeno 12 mesi di anticipo. Bisognerà però aspettare ancora un paio d’anni prima di effettuare i primi test e il prezzo sarà tra le 100 e le 300 sterline.

Se tutto fosse confermato si tratterebbe di un punto di svolta per la malattia che potrebbe portare a bloccare determinati sintomi prima che sia troppo tardi.

Jeremy Hunt, dell’ Health Secretary, ha dichiarato che siamo ad un importante punto di svolta: “Potrebbe cambiare tutto se ci saranno gli effetti che pensiamo e speriamo”.

Anche il Primo Ministro inglese David Cameron è della stessa idea: “nuove ed efficaci cure per contrastare l’Alhzheimer sono fondamentali. Insieme al tumore sono il più grade nemico dell’umanità”.