ALAN GREENSPAN CONTRO FANNIE MAE E FREDDIE MAC

23 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il presidente della Federal Reserve si schiera contro Fannie Mae (FNM) e Freddie Mac (FRE), due societa’ specializzate in mutui immobiliari.

Alan Greenspan ha osservato che i finanziamenti agevolati ottenuti dalle due societa’ potrebbero avere conseguenze importanti sulla struttura e l’efficienza dei mercati finanziari.

Da piu’ parti si critica che Fannie Mae e Freddie Mac dovrebbero essere soggette a regolamentazioni piu’ severe e come siano un rischio per il mercato poiche’ chi ne acquista il debito e’ convinto che in caso di bisogno il governo correra’ in soccorso delle due societa’ per non lasciarle fallire.

Fannie Mae e Freddie Mac, insieme a Federal Home Loan Banks sono state create per eliminare gli squilibri regionali legati ai mutui immobiliari e offrono prestiti agevolati a famiglie a basso reddito per l’acquisto della casa.

Per far questo le due societa’ sono in grado di ottenere prestiti a tassi piu’ bassi delle banche e delle altre istituzioni, ma ora, commenta Greenspan, “i sussidi goduti da queste societa’ vanno ad intralciare le iniziative del settore privato e sono pertanto finanziati dalle famiglie americane attraverso aumenti fiscali o riduzione del risparmio”.

Fannie Mae e Freddie Mac godono di una linea di credito con il Tesoro di $2,25 miliardi, ma il presidente della banca centrale non ha commentato su cosa ne accadra’ nel caso di andamento negativo del mercato.