Addio Alitalia: dal 15 ottobre vola ITA. Raggiunto accordo con l’Ue

15 Luglio 2021, di Alessandra Caparello

Ita la nuova società che prende il posto di Alitalia sarà pienamente operativa a partire dal prossimo 15 ottobre, data in cui è previsto il decollo dei primi voli. La nuova compagnia di bandiera italiana quindi non volerà quest’estate ma è tutto rinviato, come già previsto nei giorni scorsi, a dopo la stagione estiva.

Dopo mesi di discussioni e trattative è stato raggiunto nella mattinata di oggi, giovedì 15 luglio, un accordo tra il Governo e la Commissione europea per il varo di Ita, Italia Trasporto Aereo destinata a prendere il posto della compagnia di bandiera. Lo annuncia il Ministero delle finanze guidato da Daniele Franco secondo cui la discussione con la Commissione Europea ha consentito di giungere ad una soluzione costruttiva ed equilibrata, che garantisce la discontinuità necessaria al rispetto della normativa europea. L’esito positivo dell’interlocuzione con gli uffici della Commissione consente di avviare le procedure relative all’aumento di capitale di ITA e crea le condizioni per la firma del Memorandum d’intesa per il passaggio di determinate attività da Alitalia a ITA.

Con l’avvio dell’operatività di ITA si pongono le basi per un nuovo vettore nazionale per il trasporto aereo solido, sostenibile e indipendente, in grado di operare nel segno della discontinuità e con solide prospettive di crescita e sviluppo.

Così si legge nel comunicato stampa del Mef.

ITA: i dettagli dell’accordo

Come previsto, l’accordo raggiunto prevede una discontinuità totale e interviene su riduzione dei costi, slot e aerei in flotta come richiesto dalla commissaria Vestager. Secondo le prime indiscrezioni, tra i capisaldi dell’intesa la chiusura della gestione commissariale in due mesi e il passaggio del ramo Volo a Ita, con operatività della nuova compagnia a partire da ottobre. Il passaggio successivo sarà l’immissione della prima tranche dell’aumento di capitale fino a 3 miliardi di euro, per consentire a Ita di acquistare gli asset volo. Spetterà infine ad Ita a definire un’alleanza con un partner industriale, tra LufthansaAir France-Klm e Delta.