PIAZZA AFFARI ALZA LA TESTA IN PRE-APERTURA

19 dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Piazza Affari in pre-apertura si presenta positiva, ma è in attesa, come gli altri mercati, di conoscere la decisione della Federal Reserve. Oggi Alan Greenspan, presidente della Banca centrale USA, deciderà insieme agli altri governatori se ridurre o no i tassi di interesse.

Sarà un segnale importante, dal quale gli stessi analisti fanno dipendere la ripresa economica o la recessione.

Le Borse tuttavia non trovano ancora grossi spunti per crescere, prive come sono di un rimbalzo da parte del Nasdaq che anche ieri ha chiuso in rosso.

Il Fib30 però prova ad alzare la testa. Questa mattina il future sulle trenta blu chip ha aperto in leggero rialzo: +110 punti a quota 43.800 (+0,05%). Gli analisti confermano che le condizioni per un rimbalzo ci sono.

Ieri però la caduta di Olivetti e Tecnost, che hanno reagito negativamente all’aumento di capitale, ha portato Piazza Affari in una situazione molto delicata, con il Mibtel al di sotto del supporto tecnico di 30.000 punti.

L’analista di una primaria Sim conferma l’attesa per le decisioni della Fed (in Italia la notizia giungerà questa sera dopo le 20:00) e segnala ancora l’attenzione per i titoli della scuderia di Roberto Colaninno, per i titoli energetici, per i finanziari in generale e per Generali in particolare.

Hai dimenticato la password?