Buffett svela: “grosso affare” è tramontato a fine 2018

25 Febbraio 2019, di Alberto Battaglia

Berkshire Hathaway, la società capitanata da Warren Buffett aveva in mano un’acquisizione “molto grande”, che però sarebbe andata a monte nel quarto trimestre del 2018: ne ha parlato lo stesso Buffett in un’intervista rilasciata a Cnbc, durante la quale si è rifiutato di fornire dettagli più precisi.

Nel quarto trimestre “avevamo almeno un accordo che sarebbe stato molto grande“, ha detto Buffett, “mi sono piaciute le azioni nel quarto trimestre, ma mi sarebbe piaciuto ancor di più acquistare un business”.

L’ad e presidente di Berkshire Hathaway aveva accennato dell’affare nella lettera annuale agli azionisti, affermando che purtroppo le valutazioni azionarie “sono alle stelle per le quelle aziende che godono di buone prospettive a lungo termine”. Per questo, nel 2019 la società si concentrerà ancora in partecipazioni azionarie anche se “ma continuiamo a sperare in un’acquisizione di dimensioni elefantesche, anche ai nostri 88 e 95 anni – io sono quello giovane – che la prospettiva è ciò che fa battere più forte il mio cuore e quello di Charlie [Munger]”.

L’affare, secondo quanto affermato dall’Oracolo di Omaha, sarebbe definitivamente tramontato, anche se non è stato chiarito il motivo. Incalzato dalla curiosità dell’interlocutore, Buffett ha solo replicato con umorismo: “Ti do un suggerimento: è su questo pianeta”.

Berkshire Hathaway, a fine 2018, disponeva di 112 miliardi di dollari cash. In seguito alle svalutazioni di Kraft Heinz dello scorso fine settimana, la società ha subito una perdita superiore ai 3 miliardi di dollari. Buffett, in merito, ha ammesso una valutazione non adeguata della compagnia tedesca.