WALL STREET : L’HIGH-TECH SCHIACCIA IL NASDAQ

2 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Tutti principali indici di borsa chiudono in rosso, cosi’ come erano partiti. Un’ondata di vendite sul tecnologico ha fatto lievitare le perdite del Nasdaq negli ultimi minuti di scambi.

Il Nasdaq ha chiuso a 3.785,42 (-4,36%), il Dow Jones ha chiuso a 10.731,12 (+0,75%), lo S&P 500 a 1.446,28 (-1,50%) e il Russell 2000 a 505,35 (-2,62%).

At&t, Microsoft e American Express (vedi storie WSI) hanno guidato gli ordini di vendita in una giornata di scarsi entusiasmi e caratterizzata da un volume di scambi particolarmente basso.

I deludenti profitti trimestrali del colosso delle telecomunicazioni At&t hanno gettato una luce sinistra sulle prospettive di guadagno di uno dei settori giudicati piu’ promettenti.

Come sottolineato dai principali alnalisti, l’accresciuta competizione nel segmento delle comunicazioni su lunga distanza e la conseguente erosione dei margini operativi, rischiano di divorare, almeno in parte, i profitti ottenuti con i servizi di telefonia mobile e di accesso a Internet.

I titoli finaziari e ciclici, quelli piu’ sensibili alle variazioni sul costo del denaro, sono stati schiacciati dalle voci secondo le quali la Federal Reserve potrebbe alzare i tassi d’interesse dello 0,5% anziche’ dell’atteso 0,25%.

I settori che hanno contrastato i ribassi sono stati chimico-farmaceutico, cartario, petrolifero, metalli preziosi e tabacco.

La zavorra dei listini sono stati tecnologico, telecomunicazioni, finanziario, auto, ferroviario e distribuzione.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi alla borsa di New York:

Nel settore dei software, Siebel Systems Inc. (SEBL) ha guadagnato mezzo punto percentuale dopo che Standard & Poor’s ha deciso la sostituzione del colosso mediatico CBS Corp. (CBS) con il produttore di software Siebel Systems Inc. (SEBL) all’interno dell’indice S&P 500.(vedi storia WSI)

Nel settore delle telecomunicazioni, Global Crossing (GBLX) ha perso piu’ del 6% dopo aver reso noto di aver contattato Chase Securities e Merrill Lynch per una probabile vendita delle operazioni di telefonia locale acquisite tramite la fusione con Frontier.

Nel settore della telefonia, AT&T (T) ha chiuso il primo trimestre con un utile di $1,73 miliardi, pari a 53 centesimi per azione, in linea con le aspettative di Wall Street ma in calo del 13,1% rispetto allo stesso periodo del 1999. Il titolo ha perso il 14,5%.(vedi storia WSI)

Nel settore dell’e-business, BroadVision (BVSN) a fine giornata ha segnato un rialzo superiore all’11% dopo che Credit Suisse First Boston ne ha aumentato il rating da “Buy” a “Strong Buy”. La banca d’affari ritiene che la societa’ specializzata nel business-to-business abbia le carte in regola per diventare una delle leader del settore.

Ancora nel settore dell’e-commerce, Ibm (IBM) chiude praticamente invariata dopo la decisione di creare un mercato elettronico autonomo in collaborazione con Ariba (ARBA) e i2Technologies (ITWO). Il nuovo e-marketplace di IBM entrera’ in competizione con quello che sara’ il piu’ grande mercato B2B online che nascera’ dalla collaborazione tra Compaq Computer (CPQ) e Hewlett-Packard(HWP) e Gateway(GTW).(vedi storia WSI)

Nel settore dell’intrattenimento, Walt Disney (DIS) ha ricevuto un upgrading Deutsche Banc Alex. Brown che ne porta il prezzo target a 50 dollari per azione. Il titolo ha chiuso con un rialzo vicino all’1%.

Nel settore medico-sanitario, Healtheon/WebMD (HLTH) ha guadagnato poco piu’ del 2% pur avendo chiuso il primo trimestre con una perdita di 49 centesimi per azione, superiori di 1 cenetesimo rispetto alle aspettative degli analisti. Il fatturato, tuttavia, si e’ attestato a $65,1 milioni, in rialzo del 275% rispetto allo stesso periodo del 1999 e del 98% rispetto al quarto trimestre.

Nel settore alberghiero, Mariott International (MAR) ha deciso di allearsi con il rivale Hyatt per formare una societa’ Internet destinata a fornire servizi alle catene alberghiere. Il titolo Mariott ha guadagnato piu’ dell’1%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(T) AT&T Corp. 61,895,000 41.875 -7.125 -14.54%;

(AWE) AT&T CORP WIRELESS GRP 17,435,700 32.063 -3.188 -9.04%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 13,830,800 24.000 +0.438 +1.86%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 12,494,200 28.750 -1.000 -3.36%;

(NOK) Nokia Corporation 10,568,900 57.063 -2.250 -3.79%;

(AOL) America Online, Inc. 9,525,200 58.063 -1.188 -2.00%;

(PFE) Pfizer Inc 9,449,900 43.188 +1.375 +3.29%;

(CD) Cendant Corporation 9,455,000 15.000 -0.438 -2.83%;

(SLR) Solectron Corporation 8,400,000 38.063 -2.500 -6.16%;

(DIS) Walt Disney Company 8,831,900 42.938 +0.938 +2.23%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(MSFT) Microsoft Corporation 44,899,900 69.750 -3.688 -5.02%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 26,946,800 68.000 -3.438 -4.81%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 25,183,600 114.438 +4.688 +4.27%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 23,211,600 43.000 -2.938 -6.39%;

(INTC) Intel Corporation 19,538,700 121.125 -6.000 -4.72%;

(BVSN) BroadVision, Inc. 20,323,200 47.250 +4.188 +9.72%;

(DELL) Dell Computer Corporation 16,502,200 49.750 -1.313 -2.57%;

(ORCL) Oracle Corporation 15,507,600 77.750 -1.938 -2.43%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 12,762,800 95.625 -8.625 -8.27%;

(CTXS) Citrix Systems, Inc. 12,403,400 49.063 -6.938 -12.39%.