WALL STREET: TUTTI GLI INDICI CHIUDONO SU GUADAGNI

19 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

La prima seduta della settimana si e’ conclusa in netto rialzo, a dispetto di una partenza incerta nel settore tecnologico. Gli investitori hanno puntato sui titoli di qualita’, soprattutto nel comparto high-tech.

Nasdaq ha chiuso a 3.989,71 (+3,35%), Dow Jones ha chiuso a 10.557,84 (+1,04%), S&P 500 a 1.486,00 (+1,47%) e Russell 2000 a 513,74 (+0,29%).

A dare la bussola un articolo comparso sulla rivista finanziaria Barron’s, che lancia l’allarme sulla situazione di molte societa’ Internet: le casse sono vuote e poche le possibilita’ di trovare ossigeno.

(vedi articolo WSI “Internet: tutte le societa’ USA a rischio” del 17 giugno 2000 alle 14:49)

Ne hanno fatto le spese, oltre alle societa’ Internet, molte aziende a bassa capitalizzazione e tutte quelle che non danno garanzie sufficienti sul rispetto degli obiettivi per gli utili trimestrali.

In assenza di dati economici i mercati hanno passato sotto stretto scrutinio tutte le notizie che riguardano il mondo degli affari, premiando accordi di fusione e alleanze strategiche.

Ordini di vendita senza rimpianti per le societa’ con i conti poco in ordine o con ritmi di crescita zoppicanti.

Il tormentone sui tassi d’interesse sembra invece ormai alle spalle: “Gli ultimi dati sull’inflazione sono stati piu’ che buoni – spiega Richard Weiss di City National Investments – non c’e’ ragione perche’ la Federal Reserve proceda con un’altra stretta sul costo del denaro”.

In generale sui listini hanno mosso in rialzo: bancari, biotecnologie, microprocessori, finanziari, auto e personal computer.

Segno meno per petrolifero, Internet, distribuzione e manifatturiero.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi a Wall Street:

Nel settore della telefonia, At&t Wireless Group (AWE) ha chiuso le trattative per l’acquisizione dei sistemi di telefonia cellulare che coprono le aree di San Francisco, San Diego e Houston. Il titolo ha guadagnato il 4%.(vedi articolo WSI delle 08:10)

Nel settore dei semiconduttori, Intel (INTC) ha deciso di raddoppiare la capacita’ dei suoi impianti a Dublino (Irlanda), destinati alla produzione dei microprocessori della serie Pentium III. A fine giornata il titolo ha accentuato i guadagni segnando un rialzo di poco superiore all’ 8%.(vedi articolo WSI delle 08:16)

Nel settore dei videogiochi, Microsoft (MSFT) ha stretto un accordo per l’acquisizione di Bungie Software Products, una piccola societa’ con tecnologie d’avanguardia nella grafica di animazione. La societa’ di Bill Gates aggiunge cosi’ un importante tassello al piano di battaglia per il lancio di X-Box, la consolle che intende sfidare la supremazia di PlayStation 2 di Sony. A fine giornata, il titolo ha invertito la tendenza, segnando un guadagno dell’ 1,5%.(vedi articolo WSI delle 08:31)

Nel settore Internet, America Online Inc. (AOL), l’Internet provider piu’ grande del mondo, ha annunciato il lancio a luglio un nuovo servizio di televisione interattiva. Sul fronte europeo, inoltre, AOL ha ricevuto un altola’ da Bruxelles sulla fusione con Time Warner. Il titolo ha chiuso la seduta praticamente invariato.(vedi articoli WSI delle 08:39 e delle 10:51)

Nel settore delle telecomunicazioni, i consigli di amministrazione di Vivendi e Canal Plus si sono riuniti per valutare un’offerta da $39 miliardi per l’acquisizione della canadese Seagram (VO). Lo scopo e’ quello di impadronirsi della casa discografica Poligram e dell’etichetta Universal Studios. Il titolo Seagram ha segnato un rialzo del 2,5%.(vedi articolo WSI delle 08:40)

Nel settore delle reti di comunicazione, Nortel Networks (NT) e Hewlett-Packard Co. (HWP) sono in trattative per sviluppare la terza generazione di reti per la telefonia mobile. Il titolo Nortel ha guadagnato il 2%, mentre Hewlett-Packard ha guadagnato il 4,5%.(vedi articolo WSI delle 09:16)

Nel settore finanziario, Aetna (AET) e’ entrata in trattative con altri possibili acquirenti dopo che ING Groep NV (ING) ha ridotto la sua offerta da $8,1 miliardi a $7,5 miliardi. Il titolo AET ha perso il 2%, mentre ING ha segnato un ribasso dello 0,5%.(vedi articolo WSI delle 10:30)

Nel settore delle memorie per computer, Rambus (RMBS) ha guadagnato il 7,5%. Questa mattina Morgan Stanley ne ha aumentato il rating da “Outperform” a “Strong Buy” dopo l’annuncio della partnership con Toshiba. L’operazione dovrebbe influire positivamente sugli utili della societa’.(vedi articolo WSI delle 11:00)

Nel settore Internet, Covad Communications (COVD) ha perso lo 0,5% dopo che la banca di investimento E*Offering ne ha diminuito il giudizio da “Strong Buy” a “Buy” sulla base delle preoccupazioni sull’acquisizione di Bluestar.(vedi articolo WSI delle 11:00)

Nel settore pubblicitario, [email protected] (ATHM) sta considerando la possibilita’ di scorporare MatchLogic, la sua divisione pubblicitaria su Internet. A fine giornata, il titolo ha guadagnato il 2,5%.(vedi articolo WSI delle 11:14)

Nel settore informatico, Microstrategy (MSTR) ha annunciato di aver raccolto $125 milioni in azioni privilegiate convertibili attraverso il gruppo di investitori istituzionali guidato da Promethean Asset Management. I fondi verranno investiti per lo sviluppo del settore dei software. Il titolo ha guadagnato oggi il 12,5%.

Nel settore dei semiconduttori, Advanced Micro Devices Inc. (AMD) ha lanciato oggi una nuova linea di microprocessori a basso costo nell’eterna sfida contro il gigante Intel Corp. (INTC). Il titolo AMD ha guadagnato il 10%.(vedi articolo WSI delle 12:41)

Nel settore dell’elettronica, Honeywell (HON) brucia piu’ del 16% in borsa sulla notizia che gli utili del secondo trimestre dovrebbero scendere sotto le aspettative di Wall Street. Al termine delle contrattazioni il titolo ha perso piu’ del 18%.(vedi articolo WSI delle 14:22)

Nel settore del personal computer, IBM (IBM) ha guadagnato il 6%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(HON) Honeywell International Inc. 18,651,500 39.625 -8.875 -18.30%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 12,985,400 60.375 +0.125 +0.21% ;

(MOT) Motorola, Inc. 13,860,400 33.688 -0.813 -2.36% ;

(T) AT&T Corp. 12,857,300 33.938 +0.500 +1.50% ;

(EMC) EMC Corporation 10,151,200 81.875 +2.750 +3.48% ;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 10,033,200 27.563 +0.063 +0.23% ;

(MU) Micron Technology, Inc. 9,507,100 80.625 +3.250 +4.20% ;

(NT) Nortel Networks Corporation 9,493,300 68.875 +1.313 +1.94% ;

(NOK) Nokia Corporation 9,335,200 61.875 +3.125 +5.32% ;

(AOL) America Online, Inc. 9,104,400 54.438 -0.063 -0.11%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli più trattati al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(RMBS) Rambus Inc. 31,351,700 89.875 +6.500 +7.80% ;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 12,394,800 66.813 -1.000 -1.47% ;

(DELL) Dell Computer Corporation 10,528,200 48.875 +1.375 +2.89% ;

(INTC) Intel Corporation 9,947,100 131.250 +10.438 +8.28% ;

(WCOM) WorldCom, Inc. 9,133,700 41.938 +0.938 +2.29% ;

(MSFT) Microsoft Corporation 8,449,400 72.188 +1.188+1.64% ;

(COVD) Covad Communications Group, Inc. 7,478,100 17.750 -0.125 -0.68% ;

(ORCL) Oracle Corporation 7,083,800 83.625 +1.750 +2.14% ;

(DCLK) DoubleClick Inc. 6,031,500 35.844 -2.656 -6.90% ;

(HLTH) Healtheon/WebMD Corporation 6,045,000 15.000 -1.875 -11.11%.