WALL STREET: TIENE NASDAQ, BLUE CHIP DEBOLI

9 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora e mezzo dalla chiusura delle contrattazioni, l’andamento dei principali indici di borsa e’ contrastante: tiene gran parte dei rialzi iniziali il settore high-tech mentre le Blue Chips si mantengono in lieve ribasso.

(Verifica quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

Ad animare i mercati ha contribuito in modo determinante il dato macroeconomico diffuso in prima mattinata da dipartimento del lavoro USA. L’indice dei prezzi alla produzione e’ rimasto invariatro nel mese di maggio contro una previsione di crescita dello 0,2%.

Il dato dovrebbe tranquillizzare la Federal Reserve sul fronte delle spinte inflazionistiche, ma analizzando i numeri senza tenere conto delle componenti piu’ volatili (energia e alimenteri), il cosiddetto “Core index” e’ aumentato dello 0,2%.

Un incremento modesto ma sufficiente a lasciare gli investitori nell’incertezza circa la decisione che la Banca Centrale Usa dovra’ prendere il prossimo 27 giugno sul costo del denaro.

Sui listini avanzano apparecchiature elettroniche, prodotti di difesa, prodotti sanitari, biotencnologie.

Segno meno per ristorazione, distribuzione, bancari, componentistica auto e materiali per costruzione.