WALL STREET RINNOVA LA FIDUCIA SOLO ALLE BLUE CHIP

2 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

I due principali indicatori di borsa chiudono separati in casa a Wall Street: l’indice Dow Jones, che raccoglie i 30 principali titoli industriali, strappa un rialzo vicino allo 0,8%, la stessa percentule che il tabellone elettronico del Nasdaq lascia sul terreno.

Il Nasdaq ha chiuso a 3.658,46 (-0,73%), il Dow Jones ha chiuso a 10.687,53 (+0,76%), l’S&P 500 a 1.438,70 (+0,04%) e il Russell 2000 a 500,21 (+0,49%).

Dopo una partenza impacciata, investitori si sono dati da fare con gli ordini di acquisto in seguito alla diffusione di dati economici che evidenziano una frenata nella corsa della locomotiva Usa.

Le vendite di nuove case negli Stati Uniti in giugno sono infatti diminuite di un robusto 3,7%, mentre il superindice economico e’ rimasto invariato.

A questo punto i mercati si aspettano quasi con certezza che la Federal Reserve lasci invariati al 6,5% i tassi d’interesse a breve durante la riunione del prossimo 22 agosto.

La convinzione che la stretta sul costo del denaro sia scampata, almeno sul breve periodo, ha dato ossigeno alle Blue Chip, le grandi aziende che piu’ dipendono dal sistema bancario per finanziare le proprie attivita’, e gli ordini di acquisto sono tornati anche nel comparto high-tech.

La sensazione di una ripresa sul Nasdaq si e’ pero’ spenta miseramente sul finale: le preoccupazioni per gli utili societari nel secondo semestre nel comparto tecnologico hanno sepolto l’entusiasmo per l’inflazione fredda, e il tabellone elettronico e’ riuscito a toccare il 13% di ribasso nelle ultime due settimane.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi a Wall Street:

Nel settore Internet, Jay Walker, fondatore e amministratore delegato di Priceline.com (PCLN), ha ceduto azioni della sua societa’ per un valore totale di $190 milioni a Vulcan Ventures e Liberty Media Group. Il titolo Priceline ha perso lo 0,25%.(Vedi Priceline.com: Walker fa cassa per $190 Mln)

Sempre nel settore Internet, James Barksdale, fondatore di Netscape e direttore generale di America Online (AOL), ha deciso di sbarazzarsi di 300 azioni ordinarie della societa’; lo si apprende dai documenti depositati presso la Securities Exchange Commission, l’organo di controllo delle borse americane. Inoltre, al secondo tentativo di quotare in borsa AOLA (America Online Latin America), il primo fornitore di accesso a Internet al mondo ha ridotto drasticamente il prezzo di collocamento del 44% a circa $9 per azione. Il titolo Aol ha perso lo 0,25%.(Vedi L’ex Netscape vende titoli del nuovo padrone e Aol: l’America Latina diventa l’incubo di Case )

Nel settore delle telecomunicazioni, Global Crossing (GBLX), societa’ in forte espansione, ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di $365,4 milioni, pari a 62 centesimi per azione, inferiore alle aspettative del mercato. Il titolo Global Crossing ha guadagnato quasi il 10,5%.(Vedi Tlc: Global Crossing batte aspettative su utili )

Nel settore finanziario, Goldman Sachs (GS), che ha lanciato l’anno scorso un’Ipo di 69 milioni di azioni, colloca sul mercato un’altra tranche di 40 milioni di titoli al prezzo di $99,75 l’uno, detenute da ex partners e da due dei principali investitori. Il titolo Goldman Sachs ha guadagnato oltre l’ 1,5%.(Vedi Goldman Sachs vende 40 milioni di titoli )

Nel settore informatico, la banca d’affari USB Piper Jaffray ha ridotto il rating di Dell Computer (DELL) da “Strong Buy” a “Buy”. Il titolo DELL ha perso quasi il 5,5%.(Vedi Computer: ridotto il rating di Dell )

Nel settore automobilistico, General Motors (GM) ha intenzione di lanciare la produzione di veicoli commerciali e quelli destinati ai trasporti pubblici riducendone il consumo e migliorandone l’efficienza. Il titolo General Motors ha perso poco piu’ dell’1%.

Nel settore della telefonia mobile, la conferma delle previsioni sugli utili Motorola (MOT) per il 2001 ha catapultato il titolo a quota $36,09 , in rialzo del 5,5%.

Nel settore delle assicurazioni, Cigna (CI) prevede per il secondo semestre utili di $1,71 per azione, rispetto l’ $1,56 previsto dagli analisti di First Call. Il titolo Cigna ha perso piu del 4,5%.

Nel settore finanziario, Bear Stearns ha aumentato il rating di Lehman Brothers (LEH) da “Attractive “ a “Buy” dopo aver incontrato il gruppo dirigente. Bear ha anche aumentato le stime sugli utili della banca d’affari da $2,00 a $2,60 e il target sul prezzo sui 12 mesi a $150. Il titolo Lehman Brothers ha guadagnato quasi il 5%.

Nel settore del trasporto aereo, la decisione finale sulla fusione tra British Airways (BAB) e l’olandese Klm (KLM) e’ attesa entro questa settimana; lo rivelano fonti vicine alle trattative. Il titolo British Airways ha chiuso invariato la giornata di contrattazioni, mentre il titolo Klm ha guadagnato lo 0,25%.(Vedi Aerei: momento fatidico per Bristish e Klm)

Nel setore delle telecomunicazioni, Computer Sciences Corp. (CSC) ha ricevuto da Nortel Networks Corp. (NT) uno dei maggiori contratti di servizio dell’anno. Per $3 miliardi Computer Sciences gestira’ per sette anni circa 75 mila computer e a centri di registrazione dati per conto di Nortel, la societa’ numero due negli USA per apparecchiature telefoniche. Il titolo Computer Sciences ha guadagnato quasi il 5%, mentre il titolo Nortel Networks ha chiuso la giornata di contrattazioni praticamente invariato. (Vedi Tlc: contratto da $3 Mld per Computer Sciences)

Nel settore dell’e-commerce, Hewlett-Packard (HWP) ha annunciato questa mattina una joint venture con AT&T (T) per il commercio elettronico. Il titolo Hewlett-Packard ha guadagnato quasi il 4,5%, mentre il titolo AT&T ha perso quasi il 2,5%.(Vedi e-commerce: joint venture At&t e Hewlett-Packard)

Nel settore dei prodotti di bellezza, Revlon (REV), la firma newyorkese dei cosmetici, ha chiuso il secondo trimestre con una perdita di $24,6 milioni, pari a 48 centesimi ad azione, 20 centesimi al di sotto delle aspettative degli analisti. Il titolo Revlon ha perso l’ 1%.(Vedi Revlon, il trucco non funziona)

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli al New York Stock Exchange (dati non ufficiali di chiusura) con rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure definitive su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(EVC) 24,922,200 18.500 +2.000 +12.12%;

(NOK) Nokia Corporation 20,484,700 40.938 -2.313 -5.35%;

(MOT) Motorola, Inc. 17,844,200 36.563 +1.563 +4.46%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 16,904,400 45.063 +0.313 +0.70%;

(T) AT&T Corp. 12,884,100 31.063 -0.750 -2.36%;

(GS) Goldman Sachs Group, Inc. 12,830,800 102.250 +1.625 +1.61%;

(PFE) Pfizer Inc 11,513,000 46.063 +0.313 +0.68%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 10,229,100 28.063 -0.375 -1.32%;

(GE) General Electric Company 9,938,000 52.563 -0.188 -0.36%;

(AMD) Advanced Micro Devices, Inc. 8,628,300 61.688 -6.063 -8.95%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli al Nasdaq (dati non ufficiali di chiusura) con rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure definitive su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(DELL) Dell Computer Corporation 46,016,800 39.375 -2.188 -5.26%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 40,882,600 61.438 -1.750 -2.77%;

(INTC) Intel Corporation 29,866,600 63.500 -1.125 -1.74%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 22,832,600 112.688 -4.188 -3.58%;

(GBLX) Global Crossing Ltd. 22,294,900 27.938 +2.625 +10.37%;

(WCOM) WorldCom, Inc. 21,855,500 38.063 unch 0.00%;

(COMS) 3Com Corporation 19,962,300 14.500 +0.813 +5.94%;

(MSFT) Microsoft Corporation 19,551,900 69.563 +0.875 +1.27%;

(ONXX) Onyx Pharmaceuticals, Inc. 15,556,600 18.563 +3.625 +24.27%;

(ERICY) Ericsson 15,124,100 18.125 -0.750 -3.97%.