WALL STREET RIDUCE I GUADAGNI, NASDAQ +1%

6 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

L’indice Nasdaq Composite diminuisce i guadagni della giornata e a circa due ore dalla chiusura delle contrattazioni a New York mostra un rialzo dell’1%. Lo seguono a ruota tutti gli altri indici di borsa.

Gli ordini di acquisto si mantengono alti solo nel comparto dei titoli a bassa capitalizzazione.

Verifica aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina.

A mantenere i mercati in rialzo e’ innazitutto il rinnovato ottimismo degli investitori rispetto agli utili societari.

“La notizia sulla fusione JDS Uniphase e’ stata di sprono per i mercati – ha detto Bryan Piskorowski, market strategist di Prudential Securities Inc. – Ancora non vi e’ certezza sul futuro dell’economia americana e gli investitori si dividono tra chi vede recessione e chi prevede una rimonta nella seconda meta’ dell’anno”.

In assenza di dati macroeconomici, a fornire informazioni ulteriori sullo stato dell’economia USA e’ oggi l’agenzia di collocamento Challenger, Gray & Christmas secondo cui le societa’ americane stanno licenziando sempre piu’ personale: a gennaio, mostra il sondaggio condotto dalla societa’, hanno perso il lavoro 142,208 dipendenti, il 6,4% in piu’ del mese precedente.

Sebbene il confronto diretto con altri dati del mercato del lavoro sia difficile – il taglio del personale non viene reso operativo necessariamente lo stesso mese dell’annuncio – le riduzioni hanno raggiunto il livello piu’ alto degli ultimi 8 anni. I grandi licenziamenti del 1992 hanno coinciso con la ripresa dell’economia USA dalla mini-recessione del 1990-91.