WALL STREET: INDICI IN ANDAMENTO LATERALE

24 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Wall Street procede nel suo andamento laterale in territorio negativo dopo alcune cattive notizie dal fronte congiunturale e dalla conferma da parte del senatore James Jeffords di abbandonare il partito repubblicano ed entrare nelle file dell’ala democratica, privando cosi’ il presidente Geroge W. Bush della maggioranza al Senato americano.

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

Dopo aver toccato nellla prima mezz’ora di contrattazioni rispettivamente il picco dei 2.264 e dei 11.173 punti, il tabellone elettronico e il listino delle blue chip sulla scia delle dichiarazioni del senatore Jeffords hanno intrapreso un trend discendente che ha raggiunto il fondo massimo a 11.046 e 2.226 punti.

A peggiorare la situazione il dato relativo alla vendita delle case nuove in aprile la cui negativita’ ha fatto da amplificatore anche per il risultato settimanale dei sussidi di disoccupazione rimasto nell’ombra nella prima parte della mattinata.

Il dipartimento al Lavoro ha infatti annunciato che nella settimana terminata il 19 maggio i nuovi sussidi di disoccupazione sono aumentati di 15.000 unita’ raggiungendo quota 407.000 contro le aspettative di 388000 nuovi disoccupati degli analisti.

La vendita di case nuove negli Stati Uniti ha invece registrato un calo del 9,5% nel mese di aprile.

La flessione di aprile, che segue due rialzi consecutivi, e’ superiore alle previsioni degli analisti che si attendevano un calo di 13.000 unita’ che avrebbe portato il totale a quota 975.000 unita’.

Tuttavia verso la fine della mattinata entrambi gli indici hanno tentato un lieve recupero che per il tabellone elettornico al contrario del Dow Jones e’ sfociato in un insdiamento in territorio positivo rivelatosi dopo pochi minuti effimero.

Ora entrambi gli indici seguono un andamento laterale: a quota 2.2393 il Nasdaq (-0,18%), sui 11.070 il Dow (-0,31%).