WALL STREET GELATA DA AMAZON.COM

23 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

E’ stata una stella del firmamento Internet a schiacciare in ribasso l’intero comparto high-tech. Le perdite sul tabellone elettronico del Nasdaq hanno raffreddato anche gli entusiasmi iniziali per le Blue Chip, cancellando gran parte dei guadagni su Dow Jones.

Nasdaq ha chiuso a 3.845,39 (-2,32%), Dow Jones ha chiuso a 10.404,75 (+0,28%), S&P 500 a 1.441,49 (-0,74%) e Russell 2000 a 510,41 (-0,89%).

Le valutazioni di Lehman Brothers hanno fatto tremare il piu’ grande commerciante online, che ha chiuso con un ribasso superiore al 19%. La banca d’affari ha raccomandato alla clientela di stare alla larga dalle obbligazioni emesse dalla societa’, a causa di una situazione finanziaria estremamente incerta. Le preoccupazioni degli analisti riguardano una persistente carenza nella liquidita’ di cassa e un eccesso di esposizione nei confronti dei creditori. (Vedi articolo WSI delle 13:53)

I guadagni registrati nel comparto dei microprocessori per computer, particolarmente attivo oggi, sono riusciti a limitare i danni ma non sono stati comunque sufficienti a tenere a galla il Nasdaq che e’ scivolato abbondantemente al di sotto di quota 3.900 punti.

In assenza di dati economici, il nervosismo dei mercati si concentra sui prezzi petroliferi, sempre ai massimi nonostante l’aumento produttivo deciso dall’OPEC, e sui tassi d’interesse.

La Federal Reserve si riunira’ infatti martedi’ prossimo per decidere il da farsi sul costo del denaro e gli operatori sono convinti che fino a questa data le borse non riusciranno a tenere la barra al centro.

Pressioni sulla Fed arrivano dai deputati democratici: un gruppo di parlamentari ha messo nero su bianco che un ulteriore rialzo dei tassi farebbe soltanto aumentare la disoccupazione, senza nessun reale beneficio per l’economia americana.

La sensazione che circola a Wall Street e’ che Alan Greenspan lascera’ il costo del denaro invariato, almeno questa volta, limitandosi a mettere i mercati sull’avviso.

In questo clima gli investitori hanno cercato di minimizzare i rischi puntando esclusivamente su titoli di qualita’, una scelta che ha consentito all’indice delle Blue Chip di portarsi oltre gli 80 punti di rialzo nel corso della seduta.

Sul finale tuttavia ha prevalso il desiderio di fare cassa e gran parte dei guadagni sul Dow Jones si sono volatilizzati.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi a Wall Street:

Nel settore manifatturiero, Manufacturers’ Services (MSV) ha venduto in un’Ipo 11 milioni di titoli a $16, raccogliendo $176 milioni. Il titolo ha guadagnato il 29%.(Vedi articolo WSI delle 8:32)

Nel settore della ristorazione, Darden Restaurant (DRI) ha annunciato per il quarto trimestre utili di 43 centesimi ad azione, contro le previsioni di 40 centesimi degli analisti. Il titolo ha perso il 7,5%(Vedi articolo WSI delle 8:47)

Nel settore del trasporto aereo, Delta Air Lines (DAL) sta considerando una fusione con Continental Airlines (CAL). Il titolo Delta ha guadagnato poco piu’ dello 0,5% mentre il titolo Continental ha perso poco piu’ dell’ 1%.(Vedi articolo WSI delle 8:47)

Nel settore finanziario, New Century Financial Corp. (NCEN) ha annunciato di essere in vendita e potrebbe, secondo gli operatori, ottenere $15 ad azione, quasi il doppio della quotazione attuale. Il titolo ha guadagnato poco piu’ dell’8%.(Vedi articolo WSI delle 8:47)

Nel settore della ristorazione, Sonic Corp. (SONC) ha annunciato per il terzo trimestre utili di 50 centesimi ad azione, uno in piu’ del previsto. Il titolo ha guadagnato l’ 1,5%.(Vedi articolo WSI delle 8:47)

Nel settore degli strumenti di precisione, True Time Inc. (TRUE) ha annunciato che per il terzo trimestre prevede di andare in pareggio a causa di un rallentamento degli ordini nel settore aerospaziale. Il titolo ha perso piu’ del 24%.(Vedi articolo WSI delle 8:47)

Nel settore assicurativo, Professional Group (PICM) e Medical Assurance) (MAI) hanno deciso di consolidare le societa’ in una holding. Gli azionisti riceveranno $12 in liquidi e $14 in titoli della nuova societa’, o $26 in contanti per ogni azione detenuta. Il titolo Professional Group ha chiuso la giornata con un guadagno del 42%%, mentre Medical Assurance ha perso piu’ dell’ 2%.(Vedi articolo WSI delle 8:47)

Nel settore edile, Johns Manville Corp. (JM) ha accettato l’offerta di acquisto da $3 miliardi di Hicks, Muse, Take & Furst e Bear Stearns Merchant Banking Group. Il titolo ha guadagnato il 6,5%.(Vedi articolo WSI delle 7:57 e delle 8:47)

Nel settore finanziario, l’investitore Carl Icahn sta considerando di offrire $31 ad azione per acquistare la porzione rimanente di Nabisco Group Holdings (NGH). Il titolo ha guadagnato l’1,5%.(Vedi articolo WSI delle 8:47)

Nel settore del trasporto aereo, Airbus Industrie ha annunciato questa mattina l’ingresso in produzione di un super aeromobile a doppio ponte con capacita’ superiore a quella dei Jumbo 747 di Boeing (BA). Il titolo ha guadagnato il 2,5%.(Vedi articolo WSI delle 8:50)

Nel settore delle telecomunicazioni, Motorola (MOT), la maggiore societa’ produttrice di microprocessori specializzati e al secondo posto per i telefoni cellulari, ha annunciato l’acquisizione per $30 milioni di WaveMark Technologies, Inc., societa’ specializzata in tecnologie di accelerazione per stampanti. Il titolo Motorola ha perso il 5%.(Vedi articolo WSI delle 8:57)

Nel settore alimentare, ConAgra (CAG), il secondo produttore Usa, ha chiuso le trattative per l’acquisizione di International Home Foods (IHF). Il titolo ConAgra ha perso il 7%, mentre IHF ha guadagnato il 34%.(Vedi articolo WSI delle 9:54)

Nel settore dell’elettronica, Rambus (RMBS) ha registrato un guadagno del 18% sull’annuncio della firma di un accordo extragiudiziario con il colosso giapponese dell’elettronica di consumo Hitachi (HIT) accusato di aver violato le leggi sui diritti di proprieta’ intellettuale. Il titolo Hitachi ha chiuso la giornata con una perdita di quasi l’1%.(Vedi articolo WSI delle 9:58)

Nel settore della grafica per computer, 3dfx Interactive (TDFX) prevede per il secondo trimestre un fatturato inferiore alle aspettative a causa di ritardi nella consegna di componenti. Il titolo ha perso l’ 8,5%.(Vedi articolo WSI delle 8:32)

Nel settore dei software, Citrix (CTXS), ha persoil 19% dopo che Edward Iacobucci, fondatore e presidente della societa’, ha rassegnato le dimissioni in vista di risultati trimestrali al di sotto delle aspettative. (Vedi articolo WSI delle 10:52)

Ne settore tecnologico, si sta facendo notare Micron Technology (MU), uno dei maggiori produttori di componenti per microprocessori, che ha chiuso il terzo trimestre fiscale con utili superiori alle aspettative. Il titolo ha guadagnato l’ 1%.(Vedi articolo WSI delle 11:13)

Nel settore delle biotecnologie, il titolo Human Genome Sciences (HGSI) ha guadagnato quasi il 9,5% sulla notizia dell’approvazione ai test umani dello stimolatore del linfocita B.(Vedi articolo WSI delle 12:39)

Nel settore dell’elettronica, Texas Instrument (TXN), a solo un giorno dall’annuncio dell’acquisto di Burr-Brown, ha chiuso un altro affare da $300 milioni con Alantro Communications, societa’ che sviluppa tecnologie utilizzate nelle apparecchiature per la rete wireless . Il titolo ha perso l’8%.(Vedi articolo WSI delle 12:52)

Nel settore Internet, ordini di vendite a raffica per Amazon.com (AMZN) che ha perso quasi il 19,5% dopo le valutazioni negative della banca d’affari Lehman Brothers a causa della situazione finanziaria estremamente incerta.(Vedi articolo WSI delle 13:53)

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al New York Stock Exhange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(NOK) Nokia Corporation 21,360,100 53.250 -3.250 -5.75% ;

(MOT) Motorola, Inc. 20,006,200 32.000 -1.750 -5.19% ;

(T) AT&T Corp. 18,606,400 34.250 -1.813 -5.03% ;

(PFE) Pfizer Inc 14,261,500 45.938 +0.188 +0.41% ;

(TXN) Texas Instruments Incorporated 13,621,300 75.250 -6.375 -7.81% ;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 10,981,900 27.938 -0.313 -1.11% ;

(GE) General Electric Company 10,185,000 49.313 +0.563 +1.15% ;

(AOL) America Online, Inc. 10,177,700 53.375 -3.125 -5.53% ;

(KR) Kroger Co. 9,990,000 21.938 +1.250 +6.04% ;

(IHF) International Home Foods, Inc. 9,396,700 20.625 +5.250 +34.15%.

Ecco di seguito le lista dei 10 titoli al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(AMZN) Amazon.com, Inc. 49,546,000 33.875 -8.125 -19.35%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 29,311,200 66.375 -1.875 -2.75%;

(RMBS) Rambus Inc. 27,859,200 114.688 +17.563 +18.08%;

(ERICY) Ericsson 27,712,000 19.250 -1.188 -5.81%;

(CTXS) Citrix Systems, Inc. 27,435,900 18.688 -4.063 -17.86%;

(WCOM) WorldCom, Inc. 24,728,900 37.750 -1.250 -3.21%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 25,012,300 62.625 -1.938 -3.00%;

(MSFT) Microsoft Corporation 24,823,900 77.688 -2.188 -2.74%;

(ORCL) Oracle Corporation 20,280,800 79.500 -2.000 -2.45%;

(DELL) Dell Computer Corporation 17,821,800 47.438 -1.063 -2.19%.