WALL STREET: FUTURE TENTANO LA RIMONTA

1 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni a New York, i future sugli indici riducono drasticamente le perdite della mattinata e provano a rimettersi in piedi; solo le blue chip sono per ora in positivo.

A iniziare la rimonta e’ stato il contratto sull’indice Dow Jones, passato in discreto rialzo dopo che il colosso Procter & Gamble (PG – Nyse) ha diffuso risultati di bilancio superiori a quanto previsto dagli analisti di First Call/Thomson Financial.

Gli investitori sembrano comunque mantenersi cauti e aspettano i dati relativi all’indice NAPM, un indicatore utilizzato per valutare lo stato di salute dell’attivita’ manifatturiera negli Stati Uniti, attesi per le 16:00 (le 10:00 ora di New York).

Alle 15:00 (le 09:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 3,30 punti (-0,26%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in calo di 3,50 punti (-0,19%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in rialzo di 17 punti (+0,16%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni, fa registrare prezzi a $975,3 e rendimenti al 5,33%.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina.