WALL STREET: DOW VOLA, NASDAQ AFFONDA

8 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Gli operatori in cerca di prezzi d’occasione hanno setacciato il Dow dopo il crollo di ieri, causandone un rialzo intraday di circa 100 punti. Per il Nasdaq e’ esattamente l’opposto, con realizzi di profitto dopo aver toccato i 5000 martedi’.

Il settore farmaceutico continua a passare un momento di stallo anche se questa mattina PaineWebber ha consigliato ai suoi clienti di tenere sott’occhio Bristol-Myers Squibb (BMY) e Schering-Plough (SGP) e ne ha alzato il rating a “Buy” notando ottime performance in entrambe le societa’ farmaceutiche. I titoli sono in ripresa, BMY guagdagna leggermente piu’ dell’ 8%, mentre SGP quasi l’ 11%.

Per quanto riguarda il settore tecnologico, MCI WorldCom (WCOM) ha iniziato questa mattina al rialzo dopo aver annunciato una crescita degli utili compresa tra il 13,5% ed il 15,5% durante l’anno grazie alle vendite, ai servizi Internet ed al mercato internazionale. La societa’, ad una conferenza organizzata ieri da CSFB, ha fatto sapere di essere vicino alla firma di un contratto con America Online (AOL) per poterne gestire il traffico della clientela. Il titolo WCOM guadagna attualmente il 3,22%, mentre AOL perde l’1,54%.

In grande rialzo anche i titoli di i2 Tech (ITWO) e Ariba (ARBA) dopo che le due societa’ hanno fatto sapere di volersi alleare con IBM (IBM) per fornire servizi legati all’e-commerce nel settore del business-to-business (B2B). La collaborazione dovrebbe consentire alle aziende interessate al B2B di poter iniziare I loro servizi in breve tempo. IBM fornira’ i softwares, hardwares e servizi indirizzando i suoi investimenti verso Ariba e i2 Tech. Il titolo ARBa e’ in crescita del 6,5%, mentre ITWO del 12,65%.

Cisco System (CSCO) e’ in leggera crescita sulla scia dell’annuncio di una joint venture di 4,2 miliardi di dollari con Cap Gemini, uno dei maggiori fornitori europei per servizi informatici, per la vendita di servizi e prodotti Internet, nonche’ servizi di telefonia. Cap Gemini acquisira’ il 95,1% della nuova societa’, mentre Cisco, che acquistera’ 2,6 milioni di azioni Cap Gemini per un valore di 671 milioni di dollari, manterra’ una quota del 4,9%. Cisco sul mercato e’ in leggero rialzo di appena mezzo punto percentuale.

Intel (INTC) e’ in ribasso anche dopo l’annuncio del lancio del nuovo microprocessore Pentium III da 1 gigahertz a due giorni di distanza dal lancio di quello di Advanced Micro Devices (AMD) di potenza uguale. Il titolo INTC e’ in perdita di quasi il 2%, mentre AMD quasi il 4%.

Priceline.com (PCLN) e’ quest’oggi sotto le mire di Mary Meeker, una importante analista di Morgan Stanley Dean Witter. Alla Meeker piace molto l’ampia strategia della societa’ nel settore dell’e-commerce e pensa che gli utili per il primo trimestre potrebbero essere al di sopra delle aspettative. Il titolo, che era in grande rialzo appena dopo l’apertura delle contrattazioni, guadagna attualmente piu’ del 4%.