Consulente finanziario si diventa

18 Gennaio 2021, di Redazione Wall Street Italia

La figura del consulente finanziario si colloca in un sistema economico che vede sempre più coinvolto e consapevole il cittadino. Il consulente non è più quella figura professionale che gestisce i risparmi come alternativa alla Banca, o meglio non è più solo questo. Negli ultimi anni, abbiamo assistito ad una trasformazione completa del panorama sanitario e pensionistico che, ad oggi, presenta incertezze e grandi interrogativi. Possiamo ascrivere Sanità e Pensione alla sfera sociale.

Da sempre le compagnie assicurative – e Alleanza Assicurazioni in primis – hanno abbracciato queste due macro aree, presentando soluzioni cucite su misura, prima ancora che le banche stesse si orientassero nella medesima direzione.

Oggi, dunque, consulente vuol dire esperto consigliere, professionista competente in grado di guidare nel modo giusto il proprio cliente.

Il percorso dei nostri consulenti non è standard: c’è chi arriva post laurea convinto di ciò che voglia rappresentare e chi invece matura dopo anni – spesi in una precedente esperienza lavorativa. Mi chiamo Sara e sono consulente per l’agenzia Milano Nord di Alleanza Assicurazioni. Sono una delle poche professioniste in grado di coniugare insieme passato e presente lavorativo. Non sono “nata” consulente, ma lo sono diventata.

Cosa vuol dire essere un consulente finanziario/assicurativo. La mia scelta

Prima di approdare in Alleanza ho lavorato per dieci anni nell’ambito dell’ amministrazione del personale, occupandomi prevalentemente dell’ elaborazione delle buste paga, emissione e calcolo dei contributi carico azienda e dipendente. Ad un certo punto della mia vita ho sentito forte l’esigenza di sfidarmi in un ambito che fosse più stimolante e dinamico come quello commerciale.

Avendo lavorato in studi di consulenza del lavoro ho chiara la dinamica del trattamento di fine rapporto e di tutta la normativa che coinvolge il fondo pensione.

Come Consulente Alleanza ho la possibilità di mettere a disposizione del cliente queste conoscenze maturate nel tempo, con il servizio previdenziale che offriamo a livello di calcolo della pensione e copertura del gap pensionistico.

È importante pensare per tempo ad accumulare un risparmio che possa implementare l’assegno pensionistico che l’Inps provvederà ad erogare al raggiungimento dell’età pensionabile, in quanto in base agli anni di contribuzione ci sono scoperture di reddito che possono variare dal 40% al 20%.

Posso persino elaborare un piano personalizzato per ogni cliente o prospect che aiuti ad ottimizzare le risorse disponibili per garantire un futuro che sia positivo e sostenibile per tutti, partendo dalla consapevolezza di conoscere a pieno la lettura della busta paga e le voci che la caratterizzano.

—–

Sono una “consulente social”. Potete trovare i miei consigli ad esempio qui https://fb.watch/32iGuQ3RjV/ (dove trovate il video su come leggere la busta paga).
Per comunicare con me, ricevere consigli o una consulenza gratuita, potete scrivere sulla mia pagina personale: https://www.facebook.com/Sara-Vecchione-Consulente-Alleanza-Assicurazioni-104134477966319/

Per chi preferisce un canale più tradizionale:

saramg.vecchione@gmail.com

 

Questo articolo fa parte di una rubrica di Wall Street Italia dedicata ai consulenti finanziari che vogliono raccontare le loro esperienze e iniziative professionali. Se siete interessati a pubblicare una vostra storia scriveteci a: social.brown@triboo.it


L’autore è esclusivo responsabile del presente contributo, su cui non è eseguito alcun controllo editoriale da parte di Brown Editore S.r.l.. Il presente articolo non può costituire e non deve essere considerato in nessun caso una sollecitazione al pubblico risparmio o la promozione di alcuna forma di investimento, ne raccomandazioni personalizzate ai sensi del Testo Unico della Finanza