VERIZON VENDE PROPRIETA’ WIRELESS PER $1,4 MLD

3 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Verizon Communications (VZ) e’ in trattativa con il consorzio d’investitori BGV per la vendita della sua divisione cellulare nell’area di Chicago e di Cincinnati.

L’affare, stimato in $1,4 miliardi da’ a BGV – che comprende ex dirigenti di Triton Cellular Partners, Arlington Capital Partners e affiliate di J.P. Morgan e First Union Corp. – accesso a circa 400 mila utenti wireless e licenze che coprono oltre 16 milioni di consumatori, pari quindi a $87,5 a utente.

Una cifra ragionevole se confrontata con i $265 per cliente potenziale pagati da Deutsche Telekom nell’acquisto da $50,5 miliardi di VoiceStream Wireless.

Verizon Wireless, che e’ il fornitore di servizio cellulare creato da Bell Atlantic Corp., GTE Corp. e Vodafone AirTouch PLC ha deciso di vendere parte del suo asset spinta da regolamentazioni federali che proibiscono il controllo di un determinato mercato locale.

La societa’, che attualmente e’ il principale fornitore di servizio cellulare in America con oltre 25 milioni di utenti, intende disinvestire in 96 mercati locali; un progetto che potrebbe fruttare tra $15 e $20 miliardi.