Vacanze di Natale, 5 errori da evitare se si vuole risparmiare

7 Novembre 2019, di Alberto Battaglia

L’anno scorso oltre 16 milioni di italiani si sono messi in viaggio per le vacanze di Natale. In questo momento i più previdenti avranno già immaginato come passare uno dei periodi più attesi dell’anno. Come in ogni vacanza, per ottimizzare le proprie risorse e risparmiare è opportuno preventivare razionalmente le spese. Ecco i 5 errori da evitare secondo l’emittente americana Cnbc.

  1. Prenotare troppo tardi… o troppo presto. Quando si tratta di prenotare voli aerei giocare d’anticipo potrà offrire un senso di calma, ma non sarà la migliore scelta per il risparmio. Secondo Adobe Analytics, che ha analizzato oltre mille milioni (1 trilione anglosassone) di visite sui siti di viaggio fra 2018 e 2019, è emerso che il miglior momento per aggiudicarsi i voli per il periodo natalizio corrisponde alla prima settimana di dicembre. In quel periodo i prezzi scenderebbero del 13%. Aspettare troppo è altrettanto controproducente: l’ultima settimana prima delle vacanze comporta costi sui voli superiori dell’8%. Sempre secondo Adobe, il giorno più conveniente per volare è quello della Vigilia di Natale (circa 100 dollari in meno rispetto a chi parte il sabato precedente alle vacanze). Se non si intende volare proprio il 24 o il 25, la migliore opzione per risparmiare è il 23; la peggiore, il 21.
  2. Non considerare piccoli costi extra. Chi prepara il budget per la vacanza difficilmente si scorderà il costo del volo, dell’hoter o dei pasti. Secondo Sarah Schlichter, senior editor dell’online travel magazine SmarterTravel.com, tuttavia, ci sono sempre piccoli costi extra che tendono sfuggire dalla pianificazione. “Ciò può includere cose come pedaggi, spese bancomat e pause caffè/snack” afferma la giornalista suggerendo una dotazione extra di 25-50 dollari al giorno per questi tipi di spese impreviste. “Soprattutto in un periodo dell’anno intenso come le vacanze, le persone spesso semplicemente abbozzano un budget approssimativo e non scavano in tutte le piccole spese che potrebbero portarli al di sopra di ciò che hanno previsto di spendere”.
  3. Sottovalutare l’assicurazione di viaggio. L’assicurazione di viaggio può coprire da rischi quali la cancellazione del viaggio, le cure mediche, i bagagli smarriti. Tenerla a mente è particolarmente importante nelle vacanze di Natale perché anche il clima invernale diventa un fattore di maggior rischio.
  4. Non considerare costi sui pasti e sull’intrattenimento. Controllare se il proprio hotel offre opportunità d’intrattenimento, in particolare per i bambini, è importante per farsi un’idea di quanto denaro sarà assorbito da questo genere di attività. Allo stesso tempo controllare che la colazione sia inclusa nel pacchetto permette di stabilire con maggior precisione i costi dei pasti nel corso della vacanza.
  5. Ignorare costi nascosti. Sia i voli sia gli alberghi possono celare, a fronte di costi base contenuti, una serie di servizi a pagamento che non erano stati preventivati nel budget. “le tariffe aeree economiche possono sembrare interessanti all’inizio, ma quando si tiene conto dei costi per i bagagli registrati, i bagagli a mano e la selezione dei posti … in alcuni casi si può superare il costo di un biglietto standard”, ha affermato Julie Hall della AAA.
    Per quanto riguarda l’hotel è opportuno controllare eventuali costi di parcheggio o tariffe WiFi “Molte compagnie di viaggio pongono la tariffa base in grande evidenza al fine di incoraggiare i viaggiatori a prenotare, seppellendo i costi aggiuntivi alla fine”, ha aggiunto Schlichter di SmarterTravel.com. Anche in questo caso prendersi un po’ di tempo per controllare sarà d’aiuto.