Da marzo i 10 uomini più ricchi al mondo hanno guadagnato il 56,8%

1 Dicembre 2020, di Alberto Battaglia

La ricchezza delle prime dieci persone più ricche del mondo è cresciuta del 56,8%, a 1.140 miliardi di dollari tra il 13 marzo e il primo dicembre 2020, ossia i mesi contraddistinti dalla pandemia. Lo rivelano i dati presentati da Buy Shares.

Uomini più ricchi, la pandemia non ha colpito al vertice

Nessun miliardario, fra i primi dieci uomini più ricchi al mondo, ha perso ricchezza dal 13 marzo a inizio novembre. Il fondatore di Amazon Jeff Bezos è la persona più ricca del mondo con una fortuna di 185 miliardi al primo dicembre.
Nel periodo, la sua ricchezza è cresciuta del 66,66%. Il francese Bernard Arnault, è la seconda persona più ricca del mondo secondo Buy Shares, e ha visto la sua fortuna crescere del 103,9% dai 69,2 miliardi di dollari di marzo a 141,1 miliardi di dollari.

Il Ceo di Tesla Elon Musk ha sperimentato il guadagno maggiore con un incredibile +422,76% a 128,60 miliardi. Il fondatore di Microsoft Bill Gates è la quarta persona più ricca al mondo e la sua ricchezza è aumentata del 16,47% a 118,8 miliardi di dollari.

Com’è possibile osservare nel grafico in basso, nella classifica tra gli uomini più ricchi spiccano anche i nomi illustri di Mark Zuckerberg, il fondatore e ceo di Facebook (quinto, +55% circa) e la leggenda degli investimenti Warren Buffett (sesto con un incremento della ricchezza intorno al 14%).

 

“Vale la pena ricordare che la pandemia ha accelerato gli imprenditori dei settori tecnologia e healthcare”, ha ricordato Buy Shares nel suo rapporto, “la maggior parte delle persone si è rivolta a piattaforme tecnologiche per connettersi con amici e familiari che erano isolati. Inoltre, con restrizioni su movimento e raduni, in molti si sono affidati a piattaforme di e-commerce come Amazon per ottenere beni e servizi essenziali. La dipendenza dai settori tecnologici ha visto le rispettive azioni rimanere resilienti e riprendersi rapidamente”.