UK: Deutsche Bank, emersi problemi di “riciclaggio e finanziamenti a terroristi”

2 Maggio 2016, di Daniele Chicca

LONDRA (WSI) – L’autorità di regolamentazione dei mercati britannici ha annunciato che la prima banca di Germania ha commesso errori sistemici nell’effettuare controlli contro episodi di riciclaggio di denaro e finanziamento ai terroristi.

Lo riporta il Financial Times, specificando che la Financial Conduct Authority (FCA) ha deciso di condurre un’indagine indipendente sul caso.

Anziché licenziare il suo Chief Ethics Officer, Deutsche Bank avrebbe dovuto assumerne altri e più preparati esperti: è la conclusione delle autorità di controllo. Con le prossime inchieste è probabile che la banca finisca per incorrere in nuove multe nei prossimi 6-12 mesi.

“Siamo arrivati alla conclusione che la divisione britannica di Deutsche Bank ha commesso degli errori di natura sistemica nelle operazioni di lotta al riciclaggio di denaro sporco e di finanziamento ai terroristi”, si legge nella lettera datata 2 marzo.

“Per un lungo periodo di tempo sono venuti a mancare leadership e impegno ai piani alti del management nella supervisione di eventuali crimini finanziari“, denuncia la FCA.

E quando c’è stata una gestione efficace, il board si è assicurato che i dirigenti incaricati venissero allontanati, forse – ipotizzano i critici – perché se avesse seguito alla lettera le norme non avrebbe potuto fare così tanti soldi in Europa.

Deutsche Bank si è difesa dalle accuse, precisando che sta collaborando con le autorità per poter apportare le riforme necessarie per migliorare il suo programma anti crimine finanziario.

“Siamo consapevoli dell’importanza della questione e abbiamo preso l’impegno di porvi rimedio”, ha dichiarato domenica un portavoce del gruppo tedesco in un comunicato via email.

Fonti: Financial Times ; Reuters