TOKYO VUOLE UN FRONTE ASIATICO DI DIFESA MONETARIA

21 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Secondo indiscrezioni giornalistiche, il Giappone si appresta a proporre agli altri partner asiatici un accordo di difesa monetaria comune basato su swap di decine di miliardi di dollari.

Lo riferisce il quotidiano nipponico Sankei Shimbun precisando che la proposta sarà presentata nel corso dell’incontro della Banca asiatica per lo sviluppo fissato per il prossimo 8 maggio in Tailandia.