TISCALI RIMANDA L’AUMENTO DI CAPITALE

14 Giugno 2000, di Redazione Wall Street Italia

Appuntamento rimandato a dopo l’estate: l’amministratore delegato di Tiscali Renato Soru ha deciso di far slittare all’autunno e comunque entro il 31 dicembre prossimo l’aumento di capitale per 10 milioni di azioni.

Tiscali emetterà un bond quinquennale per 150 milioni di euro (un euro vale 1936,27 lire) per finanziare il backbone (letteralmente: spina dorsale) europeo in fibra ottica che collegherà i vari Paesi dove il Gruppo è presente.

Lo spread al prezzo di riofferta è di 340-350 punti base sull’Euribor. Il pricing definitivo verrà fissato probabilmente lunedì prossimo.