Terrorismo, camion contro un negozio: tre morti in Svezia

7 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Un camion si è abbattuto sui passanti a Stoccolma e ci sarebbero diversi feriti e almeno tre morti. Lo riferiscono i media internazionali, secondo cui il fatto è avvenuto alle 14:53 ora locale, riportano fonti di polizia, presso l’affollata strada Drottninggatan. Secondo le primissime testimonianze ci sarebbero anche tre morti.

La polizia sarebbe stata chiamata dal conducente del camion, la cui identità e sorte non sono ancora chiare. Si sono uditi alcuni spari in seguito al panico generale dovuto all’attacco. Il veicolo al momento non sarebbe stato recuperato dalla polizia, che secondo quanto riporta The Local non sa dove si trovi al momento. Una persona è stata arrestata.

I testimoni dicono che un camion si è schiantato contro la vetrata di un negozio Ahlens. “C’è una confusione totale. Molte persone sono ancora in stato di choc”, dice un testimone alla tv nazionale della Svezia SVT.

Secondo la BBC, che cita fonti della sicurezza, gli spari sono provenuti da un’area differente della capitale della Svezia. Non è ancora chiaro se i due incidenti sono legati tra loro. È ancora presto per capire se si tratta di un incidente o di un attentato, ma le autorità sembrano più orientate per la seconda ipotesi.

Il primo ministro Stefan Lofven, in carica dal 2014, ha detto che la Svezia è stata attaccata e che i dettagli a disposizione fanno pensare che si tratta di un atto di terrorismo. In seguito all’attacco sui mercati la corona svedese si è svalutata dello 0,2% sull’euro a 9,62 corone. Debole anche la Borsa di Stoccolma (l’indice OMX cede circa -0,2% a 1.558 punti sui minimi di seduta).

Ahlens è una catena di centri commerciali della Svezia che opera in quattro settori principalmente: moda, bellezza, mobili e media. È presenta in praticamente tutte le città della Svezia, con più di un rivenditore nei grandi centri urbani. A Stoccolma ci sono per esempio 18 negozi di Ahelns, un marchio che è presente anche in Norvegia.

Il Liveblog è terminato