Spettro guerra fredda. Mosca avverte il mondo: non ci fidiamo degli Usa

3 Maggio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Mosca non crede alla sincerità delle intenzioni degli Stati Uniti e sullo scudo antimissile Nato in Europa ribatte: sono pronti gli Iskander, ossia i sistemi antimissile che la Difesa russa ha già annunciato di voler dislocare a Kaliningrad, enclave russa nell’Europa centro-oreintale, e non solo.

Dopo il vertice di Lisbona, non c’è stato nessun cambiamento, ha detto il capo dello Stato Maggiore Generale, il Generale Nikolai Makarov. Ed è sempre sempre più “ristretta” la finestra di opportunità “per raggiungere un compromesso”.

Le minacce più o meno velate, pronunciate oggi da Makarov in una conferenza stampa a Mosca, a pochi giorni dal vertice Nato di Chicago, sono state pesanti: la Russia potrebbe smettere di notificare ai partner occidentali le modifiche alle proprie armi strategiche offensive; la Russia potrebbe adottare la decisione di attivare l’assetto di pre-attacco preventivo sull’Europa e sullo Scudo; Mosca ha inoltre piani per armare i suoi missili balistici con dispositivi ad alta efficienza per sopraffare i sistemi di difesa missilistica e potrebbe dislocare gli Iskander “nell’Europa meridionale, nella Russia nord-occidentale (Kaliningrad) per turbare il sistema di difesa missilistica Nato”.