SOTHEBY’S: ARNAULT (LVMH) PRONTO A OFFERTA

5 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Bernard Arnault sarebbe
pronto a lanciare un’offerta per Sotheby’s (BID), la casa d’aste in crisi per un’inchiesta del ministero della Giustizia Usa. Secondo quanto
il gruppo LVMH, di cui Arnault e’ azionista di maggioranza, starebbe pensando di
acquisire la quota di controllo di Sotheby da Alfred Taubman
che si e’ dimesso da presidente il mese scorso.

Il titolo Sotheby’s Holdings, Inc. (BID) ha chiuso venerdi’ scorso a Wall Street a 21 e 3/8 in ribasso di 5/8 (-2,8%). Nelle ultime 52 settimane il titolo ha registrato un minimo di 14 e 1/2 e un massimo di 47 dollari.

Le indiscrezioni su Sotheby’s si ripetono ormai costantemente. La scorsa settimana un giornale inglese aveva scritto che a rilevare la casa d’aste sarebbe stata la societa’ internet Ebay.

The Independent aveva scritto che EBay, la societa’ di vendite all’asta su internet, voleva comprare la piu’ blasonata delle case d’asta del mondo.

In borsa Ebay e’ valutata 60 mila miliardi di lire, 16 volte in piu’ del valore che aveva Sotheby’s a fine febbraio.

Quanto a Sotheby’s e’ nata 256 anni fa e nei suoi eleganti saloni a Londra e New York sono state battute le migliori opere d’arte del mondo, dagli ”old masters” all’arte contemporanea, ai gioielli raffinati, ai libri rari.

Sotheby’s non sta passando un periodo facile. Due settimane fa il magnate di Detroit Alfred Taubman, il maggiore azionista nonche’ presidente, ha dato le dimissioni insieme alla direttrice Diana Brooks.

Cio’ e’ dovuto a un’ indagine a largo raggio avviata dal Dipartimento della Giustizia degli Stati Uniti, che sta investigando un presunto cartello segreto che, secondo le accuse, avrebbe visto Sotheby’s impostare una serie di accordi sottobanco con la rivale Christie’s per regolamentare i prezzi.