Salvini: “Tassiamo la prostituzione”. Santoro: “Chiedete alla Minetti”

18 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Tra le “idee concrete” che ha in testa la Lega Nord, Matteo Salvini, europarlamentare, ha citato durante l’ultima puntata di Servizio Pubblico la tassazione della prostituzione.

“In sette paesi europei funziona, in Germania portano a casa 4 miliardi di euro”. Aggiungendo che “il Vaticano prenda atto che funziona in tanti altri paesi”.

Pur essendo una proposta condivisibile, se da un lato e’ vero che nella nazione tedesca la prostituzione e’ legalizzata, con un veloce ‘fact checking’ si puo’ dimostrare che non e’ vero che Berlino guadagna tanto dalla tassazione sulle attivita’ prostitute. E’ un dato impossibile da verificare, ma le
stime meno approssimative identificano i guadagni per le casse statali in 500 milioni di euro l’anno.

Non l’avesse mai fatto. A quel punto e’ partito il siparietto in diretta tv con il conduttore Michele Santoro, che ha commentato ironicamente: “Organizzare un po’ di casini, chiedere magari una consulenza alla Minetti sarebbe interessante”.

“E’ facile sparare su chi non c’e'”, ha replicato timidamente l’europarlamentare.

“Qui stiamo parlando in senso tecnico”, ha incalzato il conduttore della trasmissione andata ieri in onda su La 7.

GUARDA VIDEO SULLA GALLERIA DE IL GIORNALE