Salone Risparmio, Bini Smaghi: “pensione complementare fanalino di coda in Italia”

13 Aprile 2018, di Alessandro Chiatto

In occasione della nona edizione del Salone del Risparmio organizzato da Assogestioni, come ogni anno Wall Street Italia ha intervistato i protagonisti del mondo del risparmio gestito e della consulenza finanziaria italiana. Il Salone del Risparmio si svolge presso MiCo – Milano Congressi, il centro congressi più grande d’Europa.

Secondo quanto riferito da Simone Bini Smaghi, Vice Direttore Generale e Responsabile Direzione Sviluppo e Marketing di Arca Sgr, solo un dipendente su quattro fa pensione complementare: “è un vero problema”, soprattutto per i giovani che hanno visto le prestazioni future tagliate con i provvedimenti degli ultimi 15 anni. Ed è “un problema che va affrontato in maniera più decisa”.

“Oggi bisogna avere portafogli molto diversificati con prodotti che gestiscano al loro interno la volatilità”, e “sicuramente bisogna fare dei piani individuarli di risparmio”, i cosiddetti PIR. Un altro consiglio è proprio quello di investire nelle PIR, che “è una delle cose più interessanti” perché consente di scommettere nell’eccellenza delle PMI italiane“.