Rhapsody in Gold: la forza dell’improvvisazione

di Elisa Copeta
15 Ottobre 2022 12:00

L’artista americana Michelle Gagliano presenta ‘Rhapsody in Gold’, la preview milanese di alcune opere che celebrano la natura in tutte le sue forme

A cura di Redazione Wall Street Italia 

Rhapsody in Gold è la preview milanese di alcune opere personali dell’artista americana Michelle Gagliano. Un progetto, che andrà ad ampliarsi la prossima primavera, è nato dalla collaborazione tra Francesca Valeria Scazzocchio, manager dell’artista, e Julia Rajajic, Art Advisor e curatrice dell’esposizione che sarà visitabile su appuntamento fino al 31 ottobre.

Attraverso le sue opere, Michelle Gagliano celebra il ruolo dell’improvvisazione. Come un jazzista, affascinata dalla natura e dalle sue forme mutevoli, l’artista dipinge spesso all’aperto lasciando che gli eventi naturali interferiscano con il suo lavoro. Se inizia a piovere, Michelle lascia che la pioggia si mescoli con lo strato di pittura appena applicato così come, se il vento inizia a soffiare, lascia che esso modifichi il flusso della sua composizione.

L’artista è mossa da un profondo rispetto per la natura e da una costante ricerca di coerenza e la sua arte è da sempre incentrata ad un approccio sostenibile. Questa intenzionalità ha condotto all’eliminazione di tutti i materiali tossici dalla sua pratica, introducendo invece pigmenti macinati, oli e solventi a base di noci e lavanda, e gessi fatti a mano. Con questo tipo di approccio, l’artista desidera ispirare una nuova generazione di artisti a creare senza inquinare l’ambiente che li circonda.

Negli ultimi vent’anni, Michelle Gagliano ha esercitato la sua attività dal suo studio nella Virginia centrale, dove i terreni agricoli circostanti riecheggiano la sua fattoria d’infanzia. Al di là del suo stato natale, la Virginia, la pittrice ha permeato la scena artistica americana con numerose mostre personali e collettive curate in tutti gli Stati Uniti, in Europa e in Asia.

I riconoscimenti di Gagliano sono numerosi, tra cui l’ambita Virginia Museum of Fine Arts Fellowship così come fu per Cy Twombly e Sally Mann. Le sue opere continuano a far parte di importanti collezioni private e aziendali, sia negli Stati Uniti che all’estero e godono del patrocinio del Virginia Museum of Fine Arts e del Virginia Commonwealth University School of the Arts.

Rhapsody in Gold apre le sue porte martedì 11 ottobre 2022 fino al 31 ottobre. Visite su appuntamento.  ([email protected] / +39 353 354 4406)

Michelle Gagliano

Improv in Blue, 2018, una delle opere in esposizione