Qualcosa si muove: balzo produzione industriale Italia

11 Settembre 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – C’è speranza per l’industria italiana. L’attività è cresciuta più del previsto nel mese di luglio, quando l’indice destagionalizzato della produzione industriale è aumentato dell’1,1% rispetto a giugno. Anche su anno l’incremento è notevole rispetto ai numeri anemici a cui l’economia italiana, la terza d’Europa, aveva abituato negli ultimi anni.

Corretto per gli effetti di calendario l’indice della produzione è aumentato del 2,7% su base annua. Nella media dei primi sette mesi dell’anno la produzione industriale è cresciuta dello 0,7% rispetto allo stesso periodo del 2014.

La crescita della produzione industriale, riferisce l’Istat, ha coinvolto “tutti i principali settori produttivi: a luglio l’indice destagionalizzato presenta variazioni congiunturali positive in tutti i raggruppamenti”, ha spiegato l’Istat.

Sono aumentati, infatti, sia l’energia (+7,1%), sia i beni di consumo (+1%), sia i beni intermedi (+0,6%) e i beni strumentali (+0,3%).

La mediana del consensus, formulata sulla base delle previsioni degli economisti, era pari a +0,5% su base mensile destagionalizzata e +0,9% su base annua.

(DaC)