Potente terremoto tra Giappone e Russia suona campanello d’allarme

14 Agosto 2012, di Redazione Wall Street Italia

Washington – Un forte sisma di magnitudo 7.7 è stato registrato questa mattina verso le 12 locali (le 5 in Italia) nel mar di Okhotsk, nell’estremo oriente russo e nel nord del Giappone. Lo ha annunciato l’Istituto geofisico statunitense precisando che non è stato lanciato l’allerta tsunami. L’epicentro è stato individuato a 158 chilometri a nord est di Poronaysk, città dell’isola di Sakhalin, a una profondità di 625 chilometri.