Pomellato e Dodo accanto alle donne vittime di violenza

6 Aprile 2020, di Redazione Wall Street Italia

La celebre Maison di gioielli rinnova il suo impegno a favore delle donne, lanciando una campagna di sensibilizzazione e una raccolta fondi destinata alle vittime di abusi domestici

A cura di Francesca Gastaldi

Per molte donne l’appello a restare a casa può essere tutt’altro che rassicurante: il lockdown e le misure di autoisolamento, che ormai interessano quasi la metà della popolazione mondiale, costringono infatti molte vittime a una pericolosa convivenza con i loro aguzzini.

Secondo una ONG cinese, nella sola provincia dell’Hubei, epicentro dell’epidemia di Covid-19, il numero di casi di maltrattamento è raddoppiato nel febbraio 2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente: un dato che potrebbe riguardare anche l’Italia, che si classifica al 50° posto del Global Gender Gap Index redatto dalle Nazioni Unite, dove il 19% delle donne denuncia di aver subito episodi di violenza fisica o sessuale da parte del partner almeno una volta nella vita.

Per questo la Maison di gioielli Pomellato, nota per il suo impegno al fianco delle donne, ha da poco lanciato in collaborazione con DoDo, brand del gruppo, una campagna di sensibilizzazione e una raccolta fondi a sostegno delle vittime di violenza domestica.

Con un finanziamento di 100.000 euro a favore di CADMI, la Casa di Accoglienza delle Donne Maltrattate di Milano, che Pomellato sostiene già da 10 anni, e dei centri antiviolenza parte della rete D.i.RE., la Maison ha promosso una raccolta fondi per aiutare concretamente le donne vittime di abusi, che oggi – a fronte dell’emergenza determinata dall’epidemia di Covid-19 – rappresentano un’autentica “crisi nella crisi”.

Lo scopo è quello di sensibilizzare gli amanti del brand affinché vogliano contribuire a questo progetto e nello stesso tempo lanciare un appello a tutte le donne che subiscono maltrattamenti affinché non si sentano sole – l’hashtag dell’iniziativa è infatti #YOUARENOTALONE .

“Pomellato è sempre stato un brand dedicato alle donne”, spiega Sabina Belli, CEO del gruppo. “L’aumento degli episodi di violenza domestica e sessuale, conseguenza diretta delle misure di isolamento e delle tensioni che ne derivano, è per noi motivo di grande preoccupazione. Pomellato agirà sempre con fermezza a sostegno delle donne, e desidera lanciare un messaggio rivolto a coloro che subiscono violenza: sappiate che non siete da sole”.

A testimoniare l’impegno di Pomellato a favore delle donne è anche l’iniziativa #PomellatoForWomen lanciata nel 2017, in occasione del 50° anniversario del brand:  una piattaforma di comunicazione che vede protagoniste donne che condividono lo stesso talento e gli stessi valori con l’obiettivo di ispirare altre donne e a celebrare esempi positivi di leadership femminile.


Sabina Belli, CEO di Pomellato