Green pass obbligatorio, le categorie nel mirino dell’esecutivo (PODCAST)

7 Settembre 2021, di Redazione Wall Street Italia

Mentre l’esecutivo inizia a considerare l’ipotesi dell’obbligo vaccinale, diventa più concreta la possibilità che, da ottobre, il green pass diventi obbligatorio per i dipendenti statali, per le forze dell’ordine e gradualmente per le tutte le attività che prevedono assembramenti al chiuso. Nonostante le divisioni interne alla maggioranza di governo, la strada sembra ormai segnata.

 

Ristoratori, gestori di palestre e piscine, addetti ai trasporti a lunga percorrenza saranno i primi a doversi mettere in regola. Insieme ai dipendenti della pubblica amministrazione. Nel frattempo il governo sta pensando all’estensione del Green pass anche per i passeggeri sui mezzi di trasporto locali, mentre è già obbligatorio mostrare il pass per salire su treni, aerei o pullman a lunga percorrenza.

Green pass obbligatorio: settimana clou per decidere

Le nuove regole per il green pass verranno discusse in una cabina di regia programmata per la prossima settimana, poi sarà necessario lasciare il tempo necessario per sottoporsi alla prima dose e far trascorrere i 15 giorni necessari dopo l’inoculazione per l’entrata in vigore del green pass.

“Una cosa è certa: è che per la ripresa dell’attività economica, visto che parliamo di questo Salone, dobbiamo garantire condizioni di sicurezza”. Così il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, e vicesegretario federale della Lega, a margine di una visita al Supersalone, replica a chi chiedeva se ritenesse utile estendere il Green pass per la Pa e le aziende. “Le condizioni di sicurezza esigono che chi frequenta i luoghi affollati in qualche modo dia garanzie di non contagiare nessuno. Quindi, il Green pass è una misura che va esattamente in questa direzione. Quindi, ne prevedo un’ulteriore estensione”.

Attualmente, l’obbligo vaccinale è previsto per medici e personale sanitario, e sono già scattate le sospensioni dei camici bianchi – che restano comunque una netta minoranza – non vaccinati. Per gli insegnanti e personale amministrativo e tecnico  è invece previsto l’obbligo del green pass.