Pininfarina, addio a uno dei maestri del design dell’auto italiana

3 Luglio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Torino – E’ morto questa notte Sergio Pininfarina, lo storico carrozziere torinese. Era nato a Farina (Torino) l’8 settembre 1926, ed era stato nominato senatore a vita dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il 23 settembre 2005. E’ stato presidente della Confindustria dal 1988 al 1992.

Laureato in Ingegneria Meccanica presso il Politecnico di Torino nel 1950, Sergio Pininfarina inizia la sua attività nell’industria paterna, la Carrozzeria Pinin Farina, di cui nel 1960 assume la carica di direttore generale, nel 1961 quella di ad e nel 1966, alla morte del padre, quella di presidente. Nel 2006 diventa presidente d’onore.

Nel 1961 il Presidente della Repubblica Italiana Giovanni Gronchi cambia per decreto il cognome Farina in Pininfarina. Aveva tre figli, Andrea, tragicamente scomparso nell’agosto 2008 a 51 anni, investito da un’auto mentre a bordo della sua moto stava recandosi al lavoro, Paolo e Loranza, che insieme alla moglie Giorgia gli sono stati accanto fino all’ultimo.

Tra le tappe piu’ significative della sua attivita’: la progettazione e costruzione, tra il 1955 e il 1958, del nuovo stabilimento Pininfarina di Grugliasco, la creazione del nuovo Centro Studi e Ricerche, inaugurato nel 1966; la nascita del Centro Dea (Centro di misura e progettazione tridimensionale) che, ulteriormente potenziato, nel 1971 assume la denominazione di Ccd (Centro di Calcolo e Disegno Automatico); l’inaugurazione nel 1972 della Galleria del Vento, la prima in Italia in scala 1:1 e tuttora
una delle poche esistenti al mondo; la trasformazione di Pininfarina in holding finanziaria nel 1979; la nascita, nel 1982, della Pininfarina Studi e Ricerche Spa; il nuovo insediamento industriale Pininfarina a San Giorgio Canavese (To) e la quotazione di Pininfarina in Borsa nel 1986.

E ancora, la fondazione nel 1986 di Pininfarina Extra Srl, per mezzo della quale il Gruppo Pininfarina estende la sua attivita’ verso tutti i settori del disegno industriale; l’acquisizione del nuovo stabilimento di Bairo Canavese (To) nel 1987; la creazione nel 1991della Pininfarina Deutschland GmbH; l’inaugurazione del nuovo Centro di Engineering di Cambiano (To) nel 2002 e la fondazione nel 2003 di Pininfarina Sverige Ab.

Professore di Progettazione di Carrozzeria al Politecnico di Torino dal 1974 al 1977, tra i numerosi incarichi, era stato presidente dell’Unione Industriale di Torino (1978-1984), deputato al Parlamento Europeo (1979-1988), presidente della Federazione delle Associazioni Industriali del Piemonte (1983-1988); Presidente dell’Oica-Organisation Internationale des Constructeurs d’Automobiles (1987-1989), copresidente del Comitato Promotore della Direttrice Ferroviaria Europea Transpadana ad Alta Capacita’ Merci e Passeggeri (1991-2001), presidente Banca Crt (2001-2002), capo della delegazione italiana in seno alla Commissione Intergovernativa Italo-Francese per il nuovo collegamento ferroviario ad Alta Velocita’ fra Lione e Torino (2001-2005), presidente Editrice La Stampa Spa (2004-2008) e consigliere d’Amministrazione della Ferrari Spa dal 1969 al 2011.