PIAZZA AFFARI VIRA IN POSITIVO

27 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

E’ stata riammessa agli scambi Beni Stabili dopo la sospensione per eccesso di rialzo. Il titolo è rientrato a quota 0,56 euro (+8,28%; un euro vale 1936,27 lire) e attualmente passa di mano a 0,549 euro (+6,15%). Oltre 14 milioni i pezzi trattati fino ad ora, contro i circa 23,5 milioni dell’intera seduta di ieri. All’origine ci sarebbe un interesse per la società da parte di un satellite della Deutsche Bank.

In forte crescita anche il titolo Brembo, anch’esso oggetto, poco dopo l’apertura, di una sospensione (per scostamento eccessivo dei prezzi). Ora il valore della società attiva nel settore della produzione e progettazione dei sistemi frenanti cresce del 7,69% a 14,20 euro. Anche per Brembo si parla di una possibile alleanza all’estero.

Alle 11 ora italiana il Mibtel risulta in pieno cambiamento di rotta: dopo un’apertura in negativo, ora l’indice telematico segna +0,33%. Il Mib30 è a +0,41%.

Il corso è piuttosto contrastato, e il quadro generale è di attesa per quanto deciderà oggi la Banca centrale europea che dovrebbe aumentare i tassi di un quarto di punto percentuale.

Tra i telefonici, Tim cresce dello 0,61%, mentre Telecom lascia lo 0,75%. Tecnost> è in calo dello 0,41%, ma Seat (+0,7%) guadagna. Olivetti perde appena lo 0,03%.

Tra i titoli più legati a Internet, Tiscali sul Nuovo Mercato è in rialzo dello 0,53%. Per il resto, andamento misto: e.Biscom in aumento dello 0,17%; I.Net e Tecnodiffusione in ripiegamento con, rispettivamente, -1,43% e -0,25%.

Un’occhiata ai bancari trova in flessione Bipop Carire, -0,23%, e San Paolo Imi, -1,03%. Qualche problema per Generali, che lascia lo 0,44%. Tengono invece alcuni industriali. E’ il caso di Fiat, +0,22%; Eni +1,36%; Enel +0,37%; Pirelli spa +0,96%.

Nel Midex cedono Espresso, -0,95%, e Mondadori, -0,47%.