PIAZZA AFFARI: SEAT TRATTATA QUASI CON FREDDEZZA

28 Luglio 2000, di Redazione Wall Street Italia

A Piazza Affari il mercato reagisce con compostezza, quasi con freddezza, al via libera condizionato dell’Antitrust alla fusione tra Seat e Tin.it e concede a Seat un rialzo di appena lo 0,83% a 3,88 euro.

Dei cinque paletti posti dall’Antitrust sul cammino di Seat, quello più atteso riguardava la raccolta pubblicitaria. Vale la pena ricordare che l’esclusiva di Seat nella raccolta pubblicitaria per gli elenchi telefonici
di Telecom (Pagine Bianche) dovrà cessare nel 2008. Ma questo punto, per diversi analisti, è poco rilevante per il mercato in quanto lo scenario non sembra dover cambiare.

Semmai gli analisti intendono fare una prima verifica a settembre per sapere se saranno centrati gli obiettivi di business nell’anno in corso. Il timore è di vedere un’eccessiva sopravvalutazione della componente Internet della società.

(Vedi articolo WSI del 27 luglio 2000 delle 17:30)