Piazza Affari: analisi tecnica, outlook Ftse Mib e i titoli da comprare e vendere

19 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Il FTSE MIB disegna una Long white che riporta i prezzi nella parte centrale dell’ampio rettangolo che li ingabbia da 69 sedute fra area 18.000 e 20.200 punti. L’indice archivia la miglior settimana dal 7 settembre 2012 con un rialzo del 5.93% riportando in positivo il bilancio del 2015 (+1.28%).

Gli indici europei rimbalzano con decisione in netta controtendenza con Wall Street che chiude l’ultima seduta della settimana in rialzo, interrompendo una inedita serie di cinque sedute consecutive al ribasso.

Da monitorare i 17.000 punti di DowJones e i 4.550 del Nasdaq nella settimana in cui entrerà nel vivo la stagione delle trimestrali, in quanto l’eventuale perforazione di questi livelli, potrà aprire il campo a una correzione.

Gli indici europei superano brillantemente lo shock causato dalla Banca nazionale svizzera, che ha sganciato il franco svizzero dell’euro e stanno scontando il tanto atteso inizio del Quantitative easing che la Banca centrale dovrebbe dovrebbe nnunciare nella riunione di Giovedì 22.

Le incognite sono legate al quantitativo di acquisti che la BCE farà per contrastare il rischio di deflazione e dare una spinta all’economia europea e soprattutto agli strumenti finanziari interessati da questa operazione.

Operativamente venerdì abbiamo inserito in portafoglio accanto al titolo editoriale detenuto, FINMECCANICA in quanto fornisce un interessante segnale di continuazione rialzista.

Fra i titoli del S&P MIB 40 interessanti per la prossima seduta (ovvero quella di lunedì, oggi), segnaliamo:

PIRELLI – fornisce un solido segnale rialzista superando la resistenza passante in area 11.6€ con una Long white che esplode nella volatilità e nei volumi (dopo 60 sedute tornano sopra i 5 milioni). Possibile un ulteriore allungo verso i massimi di settembre a 12.3€.[ARTICLEIMAGE]

Esplosione della volatilità anche per FERRAGAMO che supera la resistenza passante in area 22€. Una chiusura confermata sopra questo livello, confermerà i segnali di inversione [ARTICLEIMAGE]

MONCLER prosegue il rally apprezandosi del 12.8% nelle ultime 9 sedute, superando la resistenza in area 12€. Attendiamo un rapido pull back al fine di individuare un punto di ingresso a più basso rischio [ARTICLEIMAGE]

BANCO POPOLARE dopo aver riconosciuto il supporto in area 8.7€, tenta una reazione. Il superamento della trendline ribassista scaturente dai massimi del 27 ottobre a 13.24€, potrebbe innescare un corposo rimbalzo.[ARTICLEIMAGE]