Per far emergere nero, “lotteria degli scontrini”: vincite fino a 1 milione

10 Maggio 2019, di Mariangela Tessa

Estrazioni mensili con premi fino a 10 mila euro e una estrazione finale annuale con maxi-premio da un milione di euro. Sono le vincite che, secondo il Sole 24 Ore, promette la nuova lotteria degli scontrini rilanciata dal decreto fiscale di fine anno e che entrerà in vigore il 1° gennaio 2020.

L’obiettivo è quello di stimolare i contribuenti a chiedere lo scontrino fiscale per fare emergere quanto più nero possibile. La novità arriva insieme all’obbligo della trasmissione telematica degli scontrini da parte degli esercenti sempre dal 2020.

Come funzionerà la nuova riffa di Stato? Lo spiega nel dettaglio il quotidiano economico, che scrive:

  • Il contribuente dovrà fornire all’esercente il proprio codice fiscale manifestando con questo gesto il consenso a partecipare
  • Sono esclusi dalla lotteria i minorenni e chi non ha la residenza in Italia ed è quindi sprovvisto di codice fiscale
  • Non partecipano all’estrazione gli acquisti del contribuente di farmaci e medicinali
  • Si trasforma in giocata ogni acquisto superiore a 1 euro. Ogni 10 centesimi daranno diritto a un biglietto virtuale che sarà inserito nel database dei Monopoli per l’estrazione
  • Oltre agli scontrini il contribuente potrà partecipare alla lotteria anche facendosi rilasciare la ricevuta dall’idraulico, dall’elettricista o dall’imbianchino che invierà i dati ai Monopoli
  • Ai fini del calcolo dei biglietti per chi paga con la moneta elettronica il valore dello scontrino o della ricevuta sarà maggiorato del 20 per cento.