PD esce indebolito da elezioni regionali, M5S al 20,7%

9 Giugno 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Dalle elezioni regionali il Partito Democratico, ancora impegnato a leccarsi le ferite della sconfitta in Liguria, esce indebolito.

A giudicare dall’ultimo sondaggio Swg, il partito al governo al 4 giugno è in grado di assicurarsi il 35% dei consensi, in calo dal 37,5% di due settimane prima (14 maggio). Forza Italia limita danni al 13,9% (risultato invariato), mentre continua l’ascesa della Lega Nord, che si conferma terzo partito salendo al 16,1% dal 13,9%.

“Dopo le elezioni regionali e comunali del 31 maggio la domanda che tutti si fanno è come sono cambiati a livello nazionale i rapporti di forza tra i partiti”, dice Affaritaliani.it nel pubblicare l’ultimo sondaggio sulle intenzioni di voto dell’istituto Swg.

Nel complesso l’area di governo si attesta scende sotto il 40% (38,6%), con il Nuovo Centrodestra fermo al 3%. Balzo del Movimento 5 Stelle che passa dal 18,2% al 20,7%.

Tra gli altri Sinistra Ecologia e Libertà al 3,4% dal 3,7%; Fratelli d’Italia invece è sostanzialmente stabile al 4%.

(DaC)