Paolo Sacco nominato chief operating officer di Cassa Centrale Banca

25 Agosto 2022, di Alessandra Caparello

Sarà Paolo Sacco dal primo settembre 2022 a guidare la nuova direzione organizzazione e risorse umane di Cassa Centrale Banca, capogruppo dell’omonimo Gruppo Bancario Cooperativo in qualità di chief operating officer. Lo rende noto la stessa banca.

Chi è Paolo Sacco

Sacco, nato a Genova nel 1969, ha sviluppato le sue competenze principalmente in ambito organizzazione, gestione del personale e ICT. Nominato nel 2014 responsabile organizzazione di Banca Carige, nel 2017 è diventato anche responsabile ICT. Nel 2018 Sacco è stato nominato chief operating officer e dal 2020 ha assunto la responsabilità della gestione delle risorse umane e delle relazioni industriali. Nel suo percorso vanta esperienze come consigliere di amministrazione in Banca Cesare Ponti, in Dock Joined in Tech srl, in Caricese e come componente del Consiglio Direttivo di ABI Lab.

La nomina di Paolo Sacco, e la contestuale creazione della nuova direzione organizzazione e risorse umane di Cassa Centrale, si legge nella nota, confermano la volontà della capogruppo di rafforzare la prima linea manageriale al fine di realizzare le iniziative strategiche contenute nel piano 2022-2025 recentemente approvato. Manuele Margini – a cui Paolo Sacco subentrerà nel ruolo di coo – assumerà la responsabilità della nuova direzione Information Technology & Security (cio) del Gruppo, mantenendo il ruolo di amministratore delegato nella controllata Allitude.

Chi è Cassa Centrale Banca

Il Gruppo Bancario Cooperativo Cassa Centrale Banca – Credito Cooperativo Italiano annovera 69 banche e 1.483 sportelli in tutta Italia, quasi 11.500 collaboratori e oltre 450 mila Soci Cooperatori. Con un attivo di bilancio di oltre 95,8 miliardi si posiziona tra i primi dieci gruppi bancari italiani. Il totale crediti lordi supera i 50 miliardi, la raccolta diretta
assomma a 65 miliardi. Con un CET1 ratio pari al 22,3% si colloca tra i gruppi più solidi del Paese.