Coronavirus, Oms: “20 vaccini già in fase di sviluppo”

3 Marzo 2020, di Alberto Battaglia

Mentre il contatore dei contagi accertati segna 92.314, con oltre 2mila casi di infezione da coronavirus solo in Italia, l’Organizzazione mondiale della sanità ha richiamato l’attenzione sulla mole di ricerca attualmente impiegata sul vaccino che potrebbe arginare la malattia.

“Abbiamo vaccini e terapie per l’influenza stagionale, ma al momento non esiste un vaccino e nessun trattamento specifico per Covid-19. Tuttavia, sono in corso studi clinici su terapie e sono in fase di sviluppo più di 20 vaccini” ha affermato il direttore generale dell’Organizzazione mondiale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel corso di una conferenza stampa a Ginevra sul coronavirus.

Per capire “l’entità dell’infezione da Covid-19 nelle popolazioni nel corso del tempo l’unico modo è la ricerca di anticorpi in un gran numero di persone, e diversi Paesi stanno attualmente effettuando tali studi. Questo ci fornirà ulteriori approfondimenti” ha spiegato ancora.

La responsabile per il coronavirus dell’unità malattie emergenti dell’Oms, Maria Van Kerkhove, ha poi ricordato che “sono in corso studi sulla sierologia in molti Paesi”, assicurando: “avremo i risultati a breve”.
“Il consiglio per tutti i Paesi che vogliono sapere come e quanto la loro popolazione è stata contagiata è effettuare analisi sierologiche. Fatelo”, ha aggiunto.

Le peculiarità del coronavirus

“Ora, con più dati alla mano stiamo capendo di più di questo virus”, ha dichiarato il direttore generale dell’Oms, “non è Sars, non è Mers e non è influenza: è un virus unico con caratteristiche uniche”.
“Covid-19 e influenza stagionale causano entrambe malattia respiratoria e si diffondono allo stesso modo con goccioline di salive da chi è malato.
L’evidenza dalla Cina è che solo l’1% dei casi segnalati di Covid19 non presentano sintomi e la maggior parte di questi casi sviluppa sintomi entro 2 giorni. Ma ci sono differenze importanti fra queste due infezioni: la prima è che Covid-19 non si trasmette così efficientemente come l’influenza. Covid-19 inoltre causa una malattia più grave dell’influenza stagionale, anche perché molti hanno immunità per l’influenza, mentre contro Covid-19 nessuno ha anticorpi e tutti sono suscettibili all’infezione”, ha aggiunto Ghebreyesus.