NUDO, UBRIACO E IN COMPLETO SADO-MASO: RIMOSSO AMBASCIATORE

12 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Gerusalemme, 12 mar – L’ambasciatore israeliano a El Salvador è stato rimosso dall’incarico dopo essere stato ritrovato in strada completamente ubriaco. Il fatto di per sé non avrebbe forse giustificato un provvedimento tanto duro da parte del governo di Gerusalemme, se non fosse per il fatto che Tsuriel Rephael oltre che visibilmente alticcio era anche completamente nudo, eccezion fatta per un completo sado-maso composto da manette ai polsi, “morso” in bocca e altri accessori adatti a pratiche feticiste. Secondo quanto riferito dalla polizia salvadoregna, l’ambasciatore si trovava in una via nei pressi della sua abitazione e dell’ambasciata stessa, e nonostante fosse sotto l’effetto di alcolici non ha esitato a identificarsi come il rappresentante di Israele presso lo stato centroamericano: una carica che ha peraltro smesso di ricoprire nelle ore immediatamente successive all’incidente. “Confermiamo quanto è stato riportato dai media israeliani – ha spiegato un portavoce del ministero degli Esteri – Il nostro ambasciatore a El Salvador è stato richiamato immediatamente, e sarà sostituito nel più breve tempo possibile”. A rincarare la dose sono giunte le dichiarazioni del numero uno della diplomazia di Gerusalemme, la signora Tzipi Livni: “Nei 60 anni di vita dello Stato di Israele – ha detto il ministro – alcuni dei nostri diplomatici ci hanno causato imbarazzo, così come accade in ogni Paese, ma un ambasciatore che si comporta in modo indecente sulla pubblica piazza… questo no, non c’era mai successo. E’ la goccia che ha fatto traboccare il vaso”. La Livni ha aggiunto in una dichiarazione ufficiale di aver considerato “molto seriamente” le conseguenze dell’incidente, e che l’ambasciatore è stato richiamato dopo che gli è stata data la possibilità di spiegarsi. “Questa condotta – ha proseguito il ministro in un’intervista pubblicata dal sito internet del quotidiano Haaretz – non si confà al comportamento che ci si attende dai diplomatici israeliani”. Nato nel 1952 negli Stati Uniti, Rephael si trasferì in Israele nel 1971, dove dieci anni più tardi intraprese la carriera diplomatica. E’ stato nominato ambasciatore a El Salvador nell’ottobre dello scorso anno, dopo aver ricoperto un incarico tecnico presso il ministero.