Wsj e Wp: Michael Cohen smentito, chiese la grazia a Trump

7 Marzo 2019, di Alberto Battaglia

L’ex avvocato e faccendiere di Donald Trump, Michael Cohen avrebbe chiesto al suo legale Stephen Ryan di sondare il terreno per una grazia presidenziale, tramite Rudy Giuliani. Lo hanno confermato, lavorando separatamente sulle fonti, Wall Street Journal e Washington Post. All’epoca dei fatti Cohen, che successivamente avrebbe lanciato gravi accuse a Trump, era ancora alleato del presidente americano. Nell’ultima testimonianza rilasciata lo scorso 27 febbraio Cohen aveva negato di aver mai richiesto una grazia per la sua condanna. Lo scorso dicembre è stato condannato a 3 anni di reclusione per falsa testimonianza al Congresso, violazione della legge elettorale sul finanziamento e per aver evaso 1,4 milioni dal fisco Usa.

Perché Cohen avrebbe negato di aver chiesto la grazia a Trump? Questa l’ipotesi del WP: “Voleva chiaramente lasciare l’impressione di non essere amareggiato dal mancato ottenimento della grazia”.