Bundesbank: Bce dovrebbe valutare interruzione graduale del bazooka monetario

21 Marzo 2017, di Alessandra Caparello

FRANCOFORTE (WSI) – La politica monetaria della BCE è ancora appropriata nell’area euro ma Mario Draghi dovrebbe valutare una riduzione graduale delle politiche ultra accomodanti e quindi del programma di acquisto di bond (Quantitative Easing). A dirlo il numero uno della Bundesbank, Jens Weidmann. Il governatore della banca centrale tedesca ha fatto le dichiarazioni nel corso di un’audizione a Loerrach, in Germania.

“L’attuale politica monetaria espansiva è ancora appropriata. Ma ci si può incominciare a chiedere se la Bce non debba lentamente iniziare a considerare una uscita dalla politica molto accomodante e rendere la propria comunicazione in un qualche modo più simmetrica”.