Voluntary disclosure: nuova stretta sui residenti all’estero

20 Ottobre 2016, di Mariangela Tessa

NEW YORK (WSI) – Comuni al centro della nuova voluntary disclosure. Gli uffici dell’anagrafe saranno obbligati a indicare al Fisco chi si è trasferito all’estero.

Secondo quanto riporta il Sole 24 Ore:

Il testo della nuova Vd prevede, senza troppi giri di parole, che i comuni informino entro sei mesi l’agenzia delle Entrate delle richieste di iscrizione all’Aire (anagrafe degli italiani residenti all’estero). In un prima fase di attuazione di questa norma, gli uffici dell’anagrafe dovranno retrodatare i controlli addirittura fino al 1° gennaio del 2010.