Volkswagen, altri guai: nuova vertenza giudiziaria in Usa

9 Marzo 2016, di Daniele Chicca

Lo scandalo delle emissioni diesel, manomesse con un software ad hoc, prende una nuova piega negativa per Volkswagen. Gli Stati Uniti hanno infatti avviato una nuova vertenza giudiziaria sull’affaire dei motori che sono stati truccati per riuscire ad aggirare le leggi anti inquinamento. Il ministero americano di Giustizia (DoJ), che sta già indagando sulla casa automobilistica tedesca, ha aperto una nuova causa contro Volkswagen, chiedendo all’azienda delle informazioni su diverse questioni aperte per scoprire se ci sono state violazioni delle leggi fiscali.

Le richieste fanno parte dunque di una nuova pista seguita dagli inquirenti le cui indagini si basano su una legge destinata alla lotta contro le frodi degli istituti di credito (Financial Institutions Reform, Recovery and Enforcement Act, Firrea) entrata in vigore nel 1989. Si tratta di una legge più flessibile sul piano temporale, che permette pertanto di  andare anche molto indietro nel tempo nelle indagini.